Archiviato in | Spettacolo, Teatro

NOVELLE “PER UN MESE”: OMAGGIO A PIRANDELLO

NOVELLE “PER UN MESE”: OMAGGIO A PIRANDELLO

Le rappresentazioni si terranno al Castello Ursino di Catania, dal 4 luglio al 3 agosto cinque diversi cicli di racconti tratti dalla celebre raccolta.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

NOVELLE “PER UN MESE”: OMAGGIO A PIRANDELLO –

Il Teatro Stabile di Catania, in omaggio al grande scrittore e drammaturgo, Luigi Pirandello nel centocinquantenario della sua nascita mette in scena “novelle per un anno” inserito nel ciclo di eventi “estate in città”. Le rappresentazioni si terranno al Castello Ursino nel capoluogo etneo, dal 4 luglio al 3 agosto cinque diversi cicli di racconti tratti dalla celebre raccolta.
Il primo ciclo (4, 5, 6 luglio) che lo Stabile ha già messo in scena sono state le novelle Ciàula scopre la luna e La giara. Con grande successo di pubblico e di critica. Il secondo ciclo sarà messo in scena da martedì 11luglio fino al 14, le novelle scelte sono: La morte addosso e Marsina stretta. Il terzo ciclo da martedì 18, al 20 luglio con La mosca e Lumíe di Sicilia. Il quarto ciclo da martedì 25 al 27 luglio con: Il treno ha fischiato e La morte e la vita. Il quinto ciclo da martedì1 al 3 agosto con La patente e I galletti del bottaio. Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21 (posto unico € 7,00). Adattamento e regia sono firmati da Angelo Tosto, costumi di Riccardo Cappello, luci di Salvo Orlando. Nomi di spicco per il nutrito cast che annovera Giorgia Boscarino, Alessandra Costanzo, Silvio Laviano, Gaia Lo Vecchio, Liborio Natali, Giampaolo Romania e lo stesso Angelo Tosto. I racconti saranno abbinati in gruppi e infarciti di scritti riguardanti l’autore, aneddoti e informazioni sulla novella che si va a rappresentare, in modo da dare vita a piu? spettacoli, di stessa matrice, ma di contenuto diverso. La caratteristica di componibilita? delle ‘piece’ permetterà al TSC anche di realizzare, all’occorrenza, un unico spettacolo di durata superiore, contenente il meglio della produzione. Come spiega il regista e attore Angelo Tosto: «L’idea teatrale è quella di raggruppare alcune delle Novelle per un anno e rappresentarle in forma di “lettura dinamica”, ovvero “mise en espace”. Attori, di riconosciuta esperienza, copione alla mano, si muoveranno narrando, interpretando, facendo vivere i racconti del grande drammaturgo, avvalendosi di giochi di luce, commenti musicali dal vivo, elementi di scene, costume, attrezzeria».  Tra le varie iniziative che lo Stabile Etneo vuole dare alla luce, assume rilievo un progetto fantasioso e interessante che riguarda i racconti che Pirandello riuni? con il titolo: “Novelle per un anno” e che, nell’idea originaria dell’autore avrebbe dovuto contenere 365 opere, tante quanti sono i giorni dell’anno. Se anche il proposito dell’autore fu spezzato dalla sua scomparsa, la raccolta e? indiscutibilmente di grande pregio. Ma se festa deve essere, che lo sia anche per il teatro intero. Gli attori impegnati nella messa in scena, improvviseranno durante lo spettacolo e sveleranno al pubblico i meccanismi di uno spaccato di prove teatrali, indulgendo alla leggerezza e, persino, alla comicita?. Cinque cicli diversi cinque eventi teatrali per tutte le eta? e per tutti i livelli culturali che scorreranno lievi in sembianza.

Susanna Basile

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook