Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CHIUSI 2 CHIOSCHI, SCARICAVANO IN MARE ACQUE SPORCHE

CHIUSI 2 CHIOSCHI, SCARICAVANO IN MARE ACQUE SPORCHE

Denunciati alcuni titolari di attività commerciali nel porticciolo di Ognina. La polizia ha effettuato dei controlli sullo smaltimento delle acque sporche mettendo fine alle violazioni.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

CHIUSI 2 CHIOSCHI, SCARICAVANO IN MARE ACQUE SPORCHE –

La polizia di Catania ha effettuato delle ispezioni nella zona del lungomare di Ognina, dove sono stati controllati gli scarichi delle acque reflue di alcune attività commerciali. Gli accertamenti sono stati effettuati a due chioschi-bar a ridosso del porticciolo di Ognina, nel corso è stato appurato che i proprietari delle attività che si trovano a circa 3 metri dal mare scaricavano le acque nere direttamente in acqua. I titolari sono stati denunciati e le attività sono state sequestrate anche per l’occupazione illegale di suolo pubblico con sedie e tavolini senza avere alcuna concessione. È stata anche controllata un terzo esercizio che è risultato in regola con le norme per lo smaltimento delle acque sporche.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook