Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

MAFIA E POLITICA, IN MANETTE EX SINDACO DI NISCEMI. ALTRI 9 ARRESTI

MAFIA E POLITICA, IN MANETTE EX SINDACO DI NISCEMI. ALTRI 9 ARRESTI

Il fascicolo aperto dalla procura è voto di scambio e riguarda le amministrative del 2012. L’ex primo cittadino Francesco La Rosa, che ha perso al ballottaggio del 25 giugno, sarebbe stato appoggiato dai boss Giugno e Barberi.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

MAFIA E POLITICA, IN MANETTE EX SINDACO DI NISCEMI. ALTRI 9 ARRESTI –

Tra i nove arrestati dell’inchiesta della Dda della Procura di Caltanissetta per voto di scambio mafioso è finito in manette anche l’ex sindaco di Niscemi, Francesco La Rosa. Per l’ex primo cittadino, un ex consigliere comunale della sua lista e due esponenti del suo entourage sono stati disposti gli arresti domiciliari. I boss di Niscemi, Giancarlo Giugno, e di Gela, Alessandro Barberi lo avrebbero sostenuto. I riflettori delle indagini si sono accesi su un presunto patto stretto tra il candidato e la mafia per le elezioni amministrative del 2012. Le indagini degli uomini della squadra mobile, insieme a quelli del Commissariato di Niscemi e Gela, hanno permesso di accertare che appartenenti a “Cosa Nostra” di Niscemi e di Gela si incontravano in aperta campagna per discutere accordi politico-mafiosi.
Francesco La Rosa si era candidato anche alle ultime amministrative tenute nel Comune di Niscemi e aveva partecipato al ballottaggio di quattro giorni fa, quando è stato sconfitto da Massimiliano Valentino Conti che totalizzato il 58,65%, mentre il sindaco uscente ha ottenuto il 41,35% delle preferenze. Entrambi erano sostenuti da liste civiche. Queste ultime consultazioni comunali non sono oggetto dell’inchiesta.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook