URNE CHIUSE SI PASSA ALLO SCRUTINIO, TRAPANI SENZA SINDACO

URNE CHIUSE SI PASSA ALLO SCRUTINIO, TRAPANI SENZA SINDACO

Ballottaggi per il secondo turno delle amministrative. Bassa l’affluenza, alle 19 appena il 16,69% dei votanti a Trapani dove per eleggere sindaco l'unico candidato, Savona, serviva il 50%. Attesa per i risultati a Palagonia, Scordia, Floridia, Niscemi, Sciacca e Termini Imerese. Attesa per i risultati dei 7 comuni siciliani al ballottaggio. Astuti vince a Palagonia e a A Scordia (Ct) il Movimento 5 stelle perde nell'unico comune siciliano in cui era andato al ballottaggio.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

URNE CHIUSE SI PASSA ALLO SCRUTINIO, TRAPANI SENZA SINDACO –

Urne chiuse in tutta la Sicilia nei comuni dove si è andati al ballottaggio per scegliere il sindaco la dove nessuno aveva raggiunto il 40% al primo turno. Si tratta di Trapani, unico comune capoluogo coinvolto nella tornata elettorale, Sciacca, in provincia di Agrigento, Termini Imerese, nel Palermitano, Niscemi, in provincia di Caltanissetta, Floridia, nel Siracusano, e le due catanesi Palagonia e Scordia. Nei sette comuni siciliani interessati dal turno di ballottaggio alle elezioni amministrative alle ore 19 ha votato il 25,69% degli aventi diritto, con una flessione del 18,30% rispetto al primo turno.
Quando sono noti i dati relativi a circa un terzo dei comuni sui 103 i cui dati sono raccolti dal Viminale, l’affluenza alle urne per i ballottaggi, rilevata alle ore 23, alla chiusura dei seggi, va attestandosi intorno al 47,31%. Al primo turno, la percentuale omologa era stata del 58,98%. La percentuale, tuttavia, è destinata a cambiare perché mancano i dati di alcune grandi città tra quelle chiamate al voto. Il dato, inoltre, non tiene conto dei comuni del Friuli Venezia Giulia e della Sicilia – otto in tutto – gestiti direttamente dalle due Regioni e non dal Viminale.
Primo dato è proprio quello che riguarda Trapani che non raggiunge il quorum e resta senza sindaco. Non è stato raggiunto neanche il primo dei due risultati richiesti per eleggere Pietro Savona unico candidato rimasto in corsa. Serviva che andassero alle urne il 50% degli aventi diritto al voto e così non è stato. Nei sette comuni siciliani interessati dal turno di ballottaggio alle elezioni amministrative alle ore 19 ha votato il 25,69% degli aventi diritto, con una flessione del 18,30% rispetto al primo turno.
Giochi fatti in provincia di Catania. Salvo Astuti è il nuovo sindaco di Palagonia (Ct).
A Scordia (Ct) il Movimento 5 stelle perde nell’unico comune siciliano in cui era andato al ballottaggio. La grillina Maria Contarino aveva sfidato Francesco Barchitta, candidato del centrodestra, che ha vinto la competizione. Il nuovo primo cittadino di Floridia (Sr) è Giovanni Limoli. A Niscemi (Cl) Massimiliano Conti stacca Francesco La Rosa. A Sciacca (Ag) Francesca Valenti è in vantaggio su Filippo Bono. A Termini Imerese (Pa) Francesco Giunta precede Vincenzo Fasone.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook