Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

BOSCO LASCIA LA GIUNTA BIANCO

BOSCO LASCIA LA GIUNTA BIANCO

L'assessore al Lavori pubblici del Comune di Catania Luigi Bosco una volta dimesso dalla giunta Bianco potrebbe essere nominato dal presidente Crocetta quale titolare dell’assessorato alle Infrastrutture regionali al posto del dimissionario Giovanni Pistorio.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

BOSCO LASCIA LA GIUNTA BIANCO –

L’assessore ai Lavori pubblici di Catania Luigi Bosco a breve dovrebbe lasciare il suo incarico nella giunta Bianco. La notizia è ufficiale. La sua destinazione sembrerebbe certa: Palermo. Infatti, Bosco, si dovrebbe insediare in sostituzione del dimissionario Giovanni Pistorio già assessore alle Infrastrutture della Regione Siciliana e assumendo le deleghe.
Prevedibile la mossa del presidente Crocetta, considerato che in questi giorni, nonostante il semestre bianco che anticipa la scadenza naturale della legislatura, lo stesso ha provveduto a nominare altri suoi fedelissimi per consolidare la sua posizione con diritto di contrattazione e buona uscita politica dalla Regione. In attesa che Pietro Grasso scioglierà a breve la riserva sulla sua candidatura a presidente della Regione.
Pare che Luigi Bosco, crocettiano della giunta Bianco, avrebbe già consegnato le sue dimissioni formali. E sembrerebbe che la prossima settimana assieme ai vertici locali del Megafono, incontrerà il sindaco di Catania per suggerire il nome di un assessore tecnico alternativo al suo che non muti gli equilibri politici nella squadra di governo della città metropolitana.
Quindi a breve si delinea un rimpastino a Palazzo municipale. La sedia vuota che lascerà Bosco potrebbe indurre il sindaco Bianco a designare anche la persona che potrebbe occupare la poltrona dell’assessorato ai Servizi sociali che è ancora vacante dopo le dimissioni di Angelo Villari.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook