CROCETTA “DIMISSIONA“ PISTORIO

CROCETTA “DIMISSIONA“ PISTORIO

Crocetta furioso mette alla porta Pistorio: “Lasci per evitare che al suo dimissionamento si proceda d’ufficio”. Il Presidente non sotterra l’ascia di guerra. Crocetta non vuole più avere ancora in giunta Giovanni Pistorio e lo dimostra con un’altra nota.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

CROCETTA “DIMISSIONA“ PISTORIO –

Le manovre per fumare la pipa della pace si allontanano sempre più. Rosario Crocetta non vuole proprio saperne di avere ancora in giunta Giovanni Pistorio. Proprio ieri il Presidente era stato molto esplicito e aveva invitato l’assessore alle Infrastrutture a lasciare l’esecutivo. Il messaggio di oggi è decisamente più tagliente e si manifesta perentorio: “Presenti le dimissioni, per evitare che al suo dimissionamento si proceda d’ufficio”.
Come ampiamente spiegato nelle passate notizie, la vicenda riguarda l’inchiesta di Trapani e in particolar modo le intercettazioni  in cui è entrato l’assessore Pistorio che però non risulta indagato.
In una nota Crocetta scrive, «Pistorio si deve dimettere, non per ragioni giudiziarie che certamente io non ho sollevato, ma poiché è venuto meno il rapporto di fiducia politica del presidente nei suoi confronti». Continua il presidente: «Mi astengo dal pubblicare tutte cose false come indicibili che il medesimo ha esternato per mesi ai suoi collaboratori  ma l’ultima intercettazione, registrata non il giorno dell’uscita dal carcere di Cuffaro, bensì il 13 marzo scorso, mostra con chiarezza che Pistorio vuole tenere segreti i rapporti politici con Cuffaro, oltre che con altri soggetti politici estranei alla coalizione». E afferma: «In politica questo si chiama tradimento».
Prosegue il presidente della Regione: «Per carità, Pistorio è liberissimo di perseguire, con estrema ingratitudine, tutti i disegni politici che vuole, ma lo può fare da libero cittadino, non certamente mentre è assessore del mio governo. Infine, conclude Crocetta: «Presenti le dimissioni, per evitare che al suo dimissionamento si proceda d’ufficio».

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook