Archiviato in | Politica, Politica Regionale

AFFLUENZA ALLE URNE IN CALO OVUNQUE

AFFLUENZA ALLE URNE IN CALO OVUNQUE

Italiani alle urne in flessione rispetto alla precedente tornata elettorale. I dati registrati a livello nazionale si attestano al 60%. Per quanto riguarda i due capoluoghi siciliani Palermo al 52%, Trapani al 58% risultati negativi.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

AFFLUENZA ALLE URNE IN CALO OVUNQUE –

In questa tornata elettorale per eleggere consigli e sindaci nelle 1004 città italiane l’affluenza alle urne registrate è in forte calo. Infatti, poco più del 60% è andato a votare; nel 2012, alla stessa ora, aveva votato oltre il 67%. Complessivamente in queste amministrative sono stati interessati 9.172.026 elettori, dei quali 4.428.389 di sesso maschile e 4.743.637 di sesso femminile, suddivisi in 10.822 sezioni elettorali.
Una tendenza confermata anche in Sicilia rispetto al 2012, quando però si votò in due giorni. Entrambi i due capoluoghi coinvolti nella amministrative producono percentuali col segno meno: a Palermo ha votato il 52,6% degli elettori (-10,61%), a Trapani il 58,94% (-5,70%).
Nei 21 capoluoghi di Provincia, l’affluenza è andata oltre il 70% a Lecce (chiamata ad eleggere il successore di Paolo Perrone, sindaco uscente non ricandidabile dopo 10 anni alla guida della città), a Frosinone (dove cerca la riconferma il sindaco uscente di centrodestra Nicola Ottaviani) e a Rieti, dove si ripresenta il sindaco uscente di centrosinistra Simone Petrangeli, ma è una eccezione. Altrove – da nord a sud – le percentuali di affluenza alle urne sono andate dal 49,12 di Como al 58,52 di Taranto.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook