REGIONE INTENSIFICA CONTROLLI PER SCOPRIRE FALSI DISABILI

REGIONE INTENSIFICA CONTROLLI PER SCOPRIRE FALSI DISABILI

Il prossimo 12 giugno l’incontro fra la consulta della disabilità e l’assessore alla famiglia. Proprio all’appuntamento la Regione si presenterà, invece che con risposte, con l’avvio delle indagini amministrative su chi percepisce un contributo di invalidità.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

REGIONE INTENSIFICA CONTROLLI PER SCOPRIRE FALSI DISABILI –

Dopo le polemiche Regione disabili gravi perché la stessa non garantiva l’assistenza adeguata, la Regione reagisce alle accuse come da indicazioni del Presidente Crocetta e avvia le verifiche sui presunti falsi invalidi.
Lo scopo è quello di verificare se i soggetti che percepiscono contributi di invalidità abbiano doppi e tripli vantaggi da Enti diversi o se, addirittura, risultino invalidi per un ente e non invalidi per un altro. Ogni incongruenza dovrà, poi, essere verificata.
Intanto è stato firmato un protocollo fra il Dipartimento regionale della famiglia, le Asp e l’Inps, soggetti che detengono dati su invalidità di vario genere e natura riconosciute da commissioni sanitarie, In questo modo si potranno incrociare i dati e verificare se esistono incongruenze.
Il prossimo 12 giugno, l’assessore regionale alla famiglia Carmencita Mangano comunicherà consulta dell’invalidità l’avvio di queste verifiche alla ricerca dei falsi invalidi. Proprio durante l’incontro fissato in quella stessa sede, gli invalidi potranno contestare ritardi nei contributi e problemi affini, potranno inoltre contestare il sistema scelto dalla Regione e l’essere stati semi abbandonati e potranno perfino contestare l’attività mediatica svolta per far passare il concetto che il problema sia stato risolto quando – secondo i disabili gravi, non c’è ancora traccia di soluzione.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook