Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CORTEO NO G7 NON SI FERMA: TAFFERUGLI CON LA POLIZIA

CORTEO NO G7 NON SI FERMA: TAFFERUGLI CON LA POLIZIA

Continua la manifestazione No G7 a Giardini Naxos: i manifestanti oltrepassano il punto previsto e tentano di forzare il blocco degli agenti. Scattano cariche e lancio di lacrimogeni.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

CORTEO NO G7 NON SI FERMA: TAFFERUGLI CON LA POLIZIA –

La protesta dei ‘no G7’ era partito tranquillamente senza tensioni a Giardini Naxos. Invece il corteo non si è fermato li dove era prevista la conclusione del percorso. Hanno continuato ad avanzare verso lo schieramento delle forze dell’ordine. Così i due gruppi sono arrivati a contatto e lo scontro è stato inevitabile. In quel momento sono iniziati i tafferugli con cariche degli agenti e lancio di lacrimogeni.
I manifestanti hanno tentato di forzare il blocco che avevano schierato blindati per ostruire il passaggio. Un gruppetto a volto scoperto e in maglietta rossa dei ‘No G7’ si è confrontato verbalmente a distanza con la polizia schierata in assetto anti-sommossa.
Alcuni partecipanti avevano detto: «Non siamo noi gli invasori noi siamo quelli che vivono e lottano ogni giorno per questa terra. Sono loro che se ne devono andare. Riaffermiamo il diritto alla libera circolazione nella nostra terra e non intendiamo farci intimidire dalle logiche repressive che vorrebbero tenerci lontani da Giardini Naxos».

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook