Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

INIZIA G7 A TAORMINA, IMPONENTI LE MISURE DI SICUREZZA

INIZIA G7 A TAORMINA, IMPONENTI LE MISURE DI SICUREZZA

Con misure di sicurezza imponenti cominciano i lavori del G7 di Taormina. L'Air Force One già stanotte a Sigonella. i potenti del mondo in Sicilia per discutere delle più importanti questioni che riguardano il pianeta. La ‘red zone’ è blindata da settemila uomini armati. Paura a Giardini Naxos per i cortei ‘No G7’.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

INIZIA G7 A TAORMINA, IMPONENTI LE MISURE DI SICUREZZA –

Tutto pronto. La macchina organizzativa del G7 di Taormina ha già definito gli ultimi dettagli ed è pronta per quello che, senza dubbio, può essere considerato il più grande evento internazionale mai organizzato in Sicilia e che vedrà presenti i sette leader delle nazioni più ricche del pianeta: il Primo Ministro canadese Justin Trudeau, il Presidente francese Emmanuel Macron, il Cancelliere tedesco Angela Merkel, il Primo Ministro giapponese Shinzo Abe, il Primo Ministro inglese Theresa May, il Presidente statunitense Donald Trump e il Presidente del Consiglio italiano Paolo Gentiloni. Ecco dunque le prime immagini di quelli che saranno i luoghi simbolo del G7 di Taormina. La sala stampa di Giardini Naxos sarà certamente uno dei punti nevralgici.
L’Hotel Hilton, a Recanati, è infatti tappa d’obbligo per gli inviati dei giornali. Continui controlli ai metal detector vengono eseguiti. Anche chi ottiene il pass, è sottoposto a ogni piè sospinto al riconoscimento facciale tramite ologrammi.
Dalla terrazza dell’Hilton si scorge la magnifica spiaggia. Militari in tuta grigio verde, sotto gli ombrelloni gialli, fanno il loro servizio. E’ una immagine che dà il segno dei tempi. Il clima è comunque tranquillo. Ci si sente protetti. Chi ha percorso le autostrade siciliane nelle ultime ore ha visto sui cavalcavia le pattuglie della PolStrada. Controlli efficaci anche a Giardini Naxos.
A Giardini, in previsione del corteo ‘No G7’ che si terrà nel pomeriggio qualcuno, sul corso principale, ha sigillato la propria casa terranea, specie se ha un negozio, con transenne di legno che vanno dal piano stradale alla terrazza. Incredibile visone, dettata dalla paura di annunciati tafferugli. Un anziano taxista – coppola di velluto nero e baffoni in tinta – esterna a voce alta il suo malumore.  “Ci sarà un nuovo Vespro!” dice, individuando gli oscuri maneggioni che impediscono le corse di taxi durante il G7.
Intanto, all’Atahotel Capotaormina, centro scelto per le trasmissioni TV, i pulmini della Linea 3, guidati da uomini delle Forze Armate, ogni trenta minuti scaricano giornalisti e hostess da un albergo all’altro. I “Global Citizen”, intanto, fanno volantinaggio e chiedono ai grandi della terra: “Chi sarà responsabile della fame del mondo?”. Intanto le questioni sul tavolo sono molteplici e tutte importanti. Le decisioni, se ci saranno, la ascolteremo al termine del summit.

Di seguito il programma ufficiale del G7:

Venerdì 26 maggio

Ore 11.30: Cerimonia inaugurale e foto di famiglia (Teatro Greco)
Ore 12.30 – 17.15: Sessione di lavoro G7 (Hotel San Domenico)
Ore 19: Concerto dell’Orchestra Filarmonica della Scala (Teatro Greco)
Ore 20: Cena dei leader, con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella (Hotel Timeo)

Sabato 27 maggio

Ore 8.30: Cerimonia di benvenuto ai Paesi invitati per la sessione “outreach” e alle Organizzazioni internazionali (Hotel San Domenico)
Ore 9.15 – 11.15: Sessione di lavoro “outreach” (Hotel San Domenico)
Ore 11.15: Foto di gruppo (Hotel San Domenico)
Ore 11.45 – 14.30: Sessione di lavoro G7 (Hotel San Domenico)
Ore 15: Conferenza stampa del presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni (Hotel San Domenico)
A seguire: Conferenze stampa dei leader G7

Le foto sono del nostro inviato Claudio Bonaccosi

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook