DISABILI GRAVI, FONDI STANZIATI MA NON ANCORA EROGATI

DISABILI GRAVI, FONDI STANZIATI MA NON ANCORA EROGATI

Regione Siciliana, i fondi stanziati in finanziaria ancora non vengono erogati. Senza nessuna assistenza i disabili gravi. Forte la denuncia di Confintesa Palermo e Sicilia: «Chiediamo un’interrogazione urgente all’ARS per avere la certezza di queste importanti risorse».

Print Friendly, PDF & Email

 

DISABILI GRAVI, FONDI STANZIATI MA NON ANCORA EROGATI –

omenico Amato, Segretario di Confintesa Palermo e Sicilia denuncia e spiega quello che sta accadendo sulla vicenda dei fondi destinati ai disabili, assegnati con l’approvazione dell’ultima finanziaria regionale.Amato spiega: «È inaudito che non ci sia certezza dei fondi e dei tempi di erogazione. Chiediamo un’interrogazione urgente all’ARS per avere la certezza di queste importanti risorse».Poi in merito alla questione aggiunge: «Ancora una volta vediamo chiaramente l’importanza che da il Governo Regionale a chi ha veramente bisogno di aiuto. Si apprende, infatti che l’iter che porterà alla fruizione di questi fondi erogati dall’ente intermediario finanziario regionale – IRFIS – sarà un cammino lungo, insidioso e non privo di blocchi che potrebbero arrivare dalla Banca d’Italia e dal Consiglio dei Ministri avente la capacità di impugnare la finanziaria regionale».Anche Antonio Russo, Commissario Confintesa per le Autonomie, condivide le stesse perplessità: «Le dichiarazioni di alcuni esponenti del Governo Regionale, che assicurano la presenza della somma da erogare, è insufficiente a non creare allarmismo. Ci sono migliaia di disabili che non possono più attendere vacui giochi di potere».

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook