Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CALCIO SAN MARINO: SCOMMESSE ANOMALE ANCHE IN SICILIA

CALCIO SAN MARINO: SCOMMESSE ANOMALE ANCHE IN SICILIA

Campionato di San Marino, Puntate e vincite consistenti su una partita vigili gli inquirenti del luogo che aprono un fascicolo. Nelle indagini potrebbe essere coinvolto un calciatore.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

CALCIO SAN MARINO: SCOMMESSE ANOMALE ANCHE IN SICILIA –

Anche nella Repubblica di San Marino le calcio-scommesse registrate nel suo un piccolo campionato. ieri sera gli agenti della Polizia civile davanti al San Marino Stadium di Serravalle hanno arrestato Armando Aruci, 28 anni, attaccante albanese della Virtus, tra i migliori marcatori del campionato. Il fermo è stato effettuato davanti a decine di tifosi arrivati per assistere alla finale del campionato sammarinese tra il Tre Penne e La Fiorita. Per fare un paragone con il calcio italiano, il campionato di San Marino ha un livello che può essere comparato quasi alla promozione (dove ha giocato in passato Aruci)-prima categoria, con punte a livello dell’Eccellenza.
L’inchiesta sulle calcio-scommesse sammarinesi è condotta dal commissario della legge Simon Luca Morsiani. Nel mese di aprile erano scattate le manette per un compagno di squadra di Aruci, il portiere Massimiliano La Monaca. Il calciatore era stato coinvolto nella prima fase dell’inchiesta e gli agenti nella sua auto avevano trovato un notevole quantitativo di cannabis, motivo per il quale era stato arrestato e poi scarcerato.
Dopo l’arresto Aruci gli investigatori hanno anche sequestrato il suo personal computer e documenti che aveva in un’agenzia immobiliare di un compagno di squadra dove l’attaccante lavora in modo autonomo. Oggetto dell’inchiesta del magistrato la partita di Coppa Titano, torneo equivalente alla Coppa Italia, e precisamente l’incontro Virtus – San Giovanni, giocata il 15 marzo e terminata con il punteggio 0-1, vantaggio causato da un autogol. Il San Giovanni è la squadra più debole tra le due ed entrambe erano già state eliminate dalla Coppa.
Cosa strana che la Virtus non avrebbe avuto una grande reazione dopo aver subito il gol. Quindi, competizione, avrebbe potuto far parte di quelle su cui poter scommettere. Alcune agenzie di scommesse mettono in tabellone anche gli incontri della Coppa Titano, per allungare il palinsesto in mezzo alla settimana. Virtus-San Giovanni è stata infatti giocata di mercoledì. Oltre all’andamento della partita a insospettire era stata la quota molto alta assegnata alla vittoria del San Giovanni, e ci si sarebbero stati flussi di giocata altissimi su quel risultato.
Gli scommettitori avevano infatti previsto il risultato fisso di 1-0 per il San Giovanni. In particolare i flussi sarebbero stati molto alti nelle ricevitorie della zona e in quelle di Campania e Sicilia. Pare che le vincite abbiano superato i 300 mila euro. A San Marino l’impressione è che l’inchiesta sia solo all’inizio e che possa avere dei risvolti più ampi.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook