Archiviato in | Musica, Spettacolo

PELU’ E IL ROCK DEI LITFIBA AD ACIREALE

PELU’ E IL ROCK DEI LITFIBA AD ACIREALE

I testi delle canzoni, vecchie e nuove, sono bandiere di militanza. I temi sono quelli trattati sin dagli anni Novanta dai Litfiba, ma sempre attuali: l’ambientalismo, l’ingordigia capitalista, la lotta ad ogni forma di fanatismo, l’antimilitarismo, la giustizia sociale, i fenomeni di intolleranza, l’aspirazione a una vita senza vincoli e sempre in viaggio.

 

 

PELU’ E IL ROCK DEI DEI LITFIBA AD ACIREALE –

I Litfiba, con il loro “Eutàpia Tour”, si sono esibiti al Pal Art Hotel di Acireale. Il concerto è stato uno smacco ai poteri mafiosi che in passato esercitarono pressioni per ostacolare il ritorno sulle scene siciliane del gruppo. Piero Pelù, addirittura, rischiò ingiustamente il carcere a causa di quella vicenda. Lo racconta lui stesso, raccogliendo sul palco di Acireale un boato di applausi.
L’impegno sociale dei Litfiba è emerso anche ad Acireale. Poco prima del loro ingresso in scena, viene proiettato un filmato che mostra Ilaria Cucchi, Don Gallo, Gessica Notaro, i ragazzi del «Movimento Anti Bullismo Animato da Studenti Adolescenti», che invitano il pubblico a denunciare ogni forma di sopruso.
Alle 21 in punto comincia lo spettacolo. Pelù è una potenza della natura: travolgente, coinvolgente, non si può restare insensibili al suo carisma. L’abito di scena – una giacca di foggia militare – vola via per lasciare il posto alla canottiera nera. Catene metalliche pendono dai suoi fianchi. Poi prende il tricolore e lo trasforma in messaggio civico.
I testi delle canzoni, vecchie e nuove, sono bandiere di militanza. I temi sono quelli trattati sin dagli anni Novanta dai Litfiba, ma sempre attuali: l’ambientalismo, l’ingordigia capitalista, la lotta ad ogni forma di fanatismo (anche contro coloro che prendono sul serio le religioni), l’antimilitarismo, la giustizia sociale, i fenomeni di intolleranza, l’aspirazione a una vita senza vincoli e sempre in viaggio.
Dopo il concerto dei Litfiba si torna a casa amando questo gruppo italian-rock. Chi è andato a sentirli per la prima volta, ne resta sorpreso. Chi li ha già visti dal vivo, ad Acireale ha avuto una conferma: ai concerti dei Litfiba ci si diverte. I fan, a braccia tese, battono ritmicamente il tempo e cantano a squarciagola assieme ai loro beniamini. Con le dita delle mani formano esoterici segni del linguaggio del rock. Tutti – musicisti e spettatori – compartecipano al concentrato di musica, energia e sudore. Scorre per la verità un po’ di birra nelle gole: ed è giusto che sia così; il rito collettivo della musica rock lo pretende.


Sentendo suonare i Litfiba, ci si i rende conto che tanti luoghi comuni sono balle. Non è vero che  “la vecchia è l’età della saggezza e della pace dei sensi”. Piero Pelù con Ghigo Renzulli – i due “ragazzacci” che fanno 120 anni in due – sono l’emblema dell’energia incontenibile della gioventù e del rock. Ne hanno l’entusiasmo e la cocciutaggine. C’è bisogno della loro intemperanza. Bisogna ammirare la loro inconciliabile avversione al “potere”. Lunga vita ai già longevi Liftiba!

Una risposta a “PELU’ E IL ROCK DEI LITFIBA AD ACIREALE”

  1. silvano bizzaro ha detto:

    …he si, la recensione rispecchia il gruppo e questo tour. sono GRANDI è inutile negarlo. Io ho visto la data di Padova ed è stato un grande concerto con il mix anni 90 e l’attuale album.
    Non vedo l’ora di rivederli a Majano del Friuli a luglio.

Trackbacks/Pingbacks


Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook