Archiviato in | Politica, Politica Regionale

ARS, SLITTA LA DISCUSSIONE SULLA FINANZIARIA

ARS, SLITTA LA DISCUSSIONE SULLA FINANZIARIA

Rimandata la riunione dell’Ars In attesa della pronuncia della Corte dei conti sugli articoli in bilico inseriti nella nuova Finanziaria Regionale. Quindi la discussione in sala d’Ercole è stata posticipata dopo l’Ok definitivo della Corte.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

ARS, SLITTA LA DISCUSSIONE SULLA FINANZIARIA –

Rimandata la seduta in sala d’Ercole fissata questa mattina per la discussione della Finanziaria regionale. Il motivo per il quale è stato deciso lo slittamento del consiglio regionale riguarda la comparizione in udienza davanti la Corte dei Conti dove si dovrà giustificare una lunga serie di spese fatte dai gruppi nello scorso anno. Comunque, niente paura, si tratta di un’audizione che si ripete ogni anno.
Intanto si attende che arrivino i documenti coordinati dopo che la Presidenza dell’Ars avrà stralciato una serie di norme inopportune o fuori contesto e compattato i testi coordinati di bilancio, finanziaria e collegati. Si dovranno discutere norme dalle assunzioni di personale dirigente e poi la messa in liquidazione di Riscossione Sicilia, il rinvio al prossimo anno dell’abbassamento delle tasse regionali e i fondi sulla carta per i disabili. Nel pomeriggio dovrebbero arrivare i provvedimenti della finanziaria e poi si deciderà su cosa fare. Intanto tutto è stato rinviato a domani.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook