Archiviato in | Ambiente, Cronaca, Cronaca Regionale

PESCATORI EOLIE PROTESTANO CONTRO I DELFINI

PESCATORI EOLIE PROTESTANO CONTRO I DELFINI

Continua la protesta dei pescatori delle isole Eolie i quali si lamentano che i delfini continuano a danneggiare le reti e a mangiare il 70% del potenziale pescato. Mentre gli ambientalisti cercano di placare gli animi dicendo che momentaneamente i cetacei sono affamati perché manca loro cibo.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

PESCATORI EOLIE PROTESTANO CONTRO I DELFINI –

Monta la protesta dei pescatori delle isole Eolie che incolpano i delfini del danneggiamento delle loro reti e lo scarso raccolto di pescato dovuto alla loro presenza. Per placare il malcontento dei, lungo la costa delle isole Eolie saranno sperimentati dei dissuasori acustici che dovrebbero tenere lontani i cetacei da barche e pescherecci e dai luoghi dove si effettua la pesca.
Monica Blasi, responsabile dell’associazione ambientalista Filicudi Wildlife  ha replicato alle affermazioni dei pescatori: «Non è assolutamente vero che i delfini sono aumentati. La verità è che questi animali hanno molta più fame di prima perché manca il cibo. Il forte degrado degli habitat marini dovuto al sovra sfruttamento delle risorse ittiche da parte dei grandi pescherecci commerciali ha portato negli ultimi anni questi animali a interagire maggiormente con questi attrezzi da pesca dove trovano risorse alimentari sicure».
Nell’arcipelago intanto aumenta la protesta dei pescatori che sostengono che la presenza di delfini ha danneggiato il 70% della loro attività economica.
Mercoledì al parlamento europeo a Bruxelles è prevista una riunione e dopo vi sarà un nuovo incontro alla Regione per organizzare il dafarsi. La biologa Blasi nel suo intervento ha chiarito che: «Nell’immediato occorrerà aiutare i pescatori ad avere una sorta di risarcimento danni, ma sicuramente non è una soluzione del problema a lungo termine».

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook