Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

FALSE CITTADINANZE, COINVOLTO CALCIATORE DEL PALERMO

FALSE CITTADINANZE, COINVOLTO CALCIATORE DEL PALERMO

Sono finiti ai domiciliari i due responsabili della provincia di Napoli accusati di corruzione, falsità ideologica e materiale, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

FALSE CITTADINANZE, COINVOLTO CALCIATORE DEL PALERMO –

Pare sia finito nell’inchiesta anche un calciatore brasiliano che milita nella squadra del Palermo. Tra i giocatori che sono riusciti ad ottenere la cittadinanza italiana pare vi sia la regia di un responsabile dell’Ufficio di Stato Civile di un comune in provincia di Napoli e un titolare di un’agenzia di pratiche amministrative che sono già ai domiciliari. L’operazione è avvenuta stamane, al termine di un’indagine dei carabinieri di Castello di Cisterna (Napoli) che ha scoperto un giro pratiche false nel napoletano. Sempre questa mattina la notifica dell’ordinanza ai presunti responsabili di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti dei due indagati che è stata emessa dal gip del Tribunale di Nola (Napoli) su richiesta della locale Procura. Le due persone sono accusate, a vario titolo, di corruzione, falsità ideologica e materiale commessa da Pubblico Ufficiale in atti pubblici e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook