Archiviato in | Politica, Politica Regionale

REGIONE VOTA ALCUNI PROGETTI TRA CUI LA DATA DELLE ELEZIONI

REGIONE VOTA ALCUNI PROGETTI TRA CUI LA DATA DELLE ELEZIONI

Ormai è ufficiale, l’ultima riunione di giunta regionale ha deliberato la data delle elezioni amministrative il prossimo 11 giugno. Il ballottaggio sarà effettuato il 25 giugno. Inoltre via libera agli stanziamenti sulla viabilità, il piano regionale sui rifiuti speciali e il finanziamento del piano biennale antiviolenza nei confronti delle donne.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

REGIONE VOTA ALCUNI PROGETTI TRA CUI LA DATA DELLE ELEZIONI –

Tra gli altri provvedimenti votati anche lo stanziamento di ulteriori 36 milioni di euro per interventi sulla viabilità statale da realizzare con Anas, mediante l’Apq viabilità; l’aggiornamento piano regionale rifiuti speciali, già passato nelle  commissioni di merito all’Ars; approvazione tabelle esercizio provvisorio; il finanziamento del piano biennale antiviolenza nei confronti delle donne; l’anticipazione di 62 milioni di euro ai distretti sanitari del fondo nazionale per la non autosufficienza.
Il presidente della Regione Rosario Crocetta e l’assessore per la Famiglia Carmencita Mangano, hanno comunicato che la giunta odierna ha approvato una deliberazione con la quale si autorizza l’immediata erogazione ai distretti socio-sanitari di 62 milioni di euro, anticipandoli dal fondo non autosufficienza 2016 e 2017, non ancora trasferito da parte dello Stato. Continua il documento:
Con questa implementazione i distretti potranno cominciare a realizzare i programmi a favore delle persone con disabilità, in modo anticipato rispetto agli altri anni, avendo ulteriori 30 milioni a disposizione rispetto a prima e grazie all’anticipazione effettuata dalla Regione di fondi non ancora ricevuti dallo Stato.
Spiega il Presidente della Regione: «Tali somme si aggiungono ai 36 milioni in corso di impegno. Già oggi abbiamo ricevuto la nota di valutazione e di identificazione della platea delle persone con disabilità gravissima realizzata dall’Asp di Caltanissetta e già domani si potrà emettere il decreto di impegno a favore dell’azienda sanitaria, che trasferirà immediatamente le risorse ai soggetti che accettano il piano di cura. Se si aggiungono ai 20 milioni già trasferiti ai liberi consorzi e alle città metropolitane per il sevizio di trasporto e accudienza nelle scuole secondarie, sono già 118 i milioni stanziati nel 2017 a fronte dei soli 32 del 2016. Ulteriori 34 milioni verranno trasferiti agli enti locali dopo l’approvazione della finanziaria per l’assistenza ai disabili». Aggiunge Crocetta: «Per il 2018 e 2019 lo stanziamento complessivo sarà invece di 240 milioni circa ogni anno».
Inoltre la Giunta regionale procede all’attuazione del Piano regionale degli interventi relativi alla legge regionale 3 del 2012 per il contrasto e la prevenzione della violenza di genere redatto dall’assessorato della Famiglia, delle politiche sociali e del lavoro.
Nello specifico Il documento individua, in sei linee di azione, le priorità, i criteri e le azioni per la realizzazione degli interventi riguardanti le politiche di sensibilizzazione e prevenzione, di protezione, di sostegno e reinserimento della vittima e dà anche attuazione, per quanto di competenza, al Piano nazionale straordinario (D.P.C.M. 25/11/2016) contro la violenza sessuale e di genere.
In merito al Piano in questione spiega la Mangano adotta: «una strategia volta a contrastare il fenomeno trattandolo non solo come emergenza ma anche come problema sociale e culturale, che mira ad intendere la relazione con l’altro in un senso nuovo, libero, paritario».

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook