FONDI UE SICILIA, DUBBI CERTIFICAZIONE SPESA

FONDI UE SICILIA, DUBBI CERTIFICAZIONE SPESA

Il Gruppo del Movimento 5 Stelle all’Ars chiede controlli su quasi mezzo miliardo di euro che ritiene sia a rischio, i deputati chiedono accesso agli atti.

 

 

FONDI UE IN SICILIA, DUBBI SULLA CERTIFICAZIONE DELLA SPESA –

Conferenza Regioni UE (foto di repertorio)

I deputati del Movimento 5 Stelle all’Ars rispondono al presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, stigmatizzato come falsità le contestazioni degli on.li Cancelleri e Corrao alla spesa comunitaria: «Che si sia speso il 96 per cento delle somme dei fondi Ue 2007-13 è possibile, poco credibile è che questa spesa sia stata certificata. Per questo faremo le pulci ad ogni progetto, abbiamo già predisposto un accesso agli atti per acquisire le carte» spiegano i pentastellati.
Giancarlo Cancelleri e Ignazio Corrao del movimento 5 stelle spiegano: «Il rischio è che la Sicilia venga messa sotto infrazione dalla Comunità europea per parecchi milioni di euro, per una cifra che potrebbe essere compresa – ma questo lo deciderà la commissione europea in proporzione agli errori commessi dal governo siciliano – fra i 200 milioni e il miliardo di euro».
Sempre i parlamentari siciliani sostengono che: «Il problema è la certificazione della spesa dei progetti finanziati. Siamo convinti che non tutti i dipartimenti abbiano operato in maniera corretta, e questo, quando la Commissione Europa valuterà il merito dei documenti della Regione Siciliana, ci esporrà alla restituzione delle somme oggetto di infrazione. Tutto ciò avverrà quando Crocetta sarà solo un brutto e lontano ricordo per i siciliani, ma i problemi di questa azione scellerata ricadranno sul futuro del governo regionale e sui siciliani. Insomma, Crocetta sta facendo un po’ come chi vedendosi perso avvelena i pozzi prima di fuggire».
L’on. Cancelleri entrando nel merito della vicenda ha dichiarato: “Abbiamo già predisposto la richiesta di accesso agli atti presso l’autorità di certificazione per avere l’elenco dei progetti certificati da ottobre 2016 al marzo 2017. Dei progetti in elenco chiederemo ad ogni singolo dipartimento, per ogni singolo progetto, il verbale e la check list di certificazione per portare tutto in commissione Bilancio. Crocetta vuol smentirci? Lo faccia con le carte. Porti lui le certificazioni in commissione Bilancio”.
Intanto, il Movimento avendo preso consapevolezza del serio problema, ha deciso di procedere alla richiesta della documentazione in possesso degli uffici per verificarle minuziosamente.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook