SONDAGGIO SULLE POLITICHE ECONOMICHE DEL SUD, CROCETTA ULTIMO

SONDAGGIO SULLE POLITICHE ECONOMICHE DEL SUD, CROCETTA ULTIMO

La classifica è stata redatta dai pareri espressi da imprenditori, rappresentati di categorie produttive, sindacati e presidenti di ordini professionali, ai quali è stato chiesto di assegnare un voto da uno a dieci alle politiche economiche messe in campo dal presidente della propria regione e dal suo governo.

 

 

SONDAGGIO SULLE POLITICHE ECONOMICHE DEL SUD, CROCETTA ULTIMO –

Il presidente Crocetta ancora bocciato con un voto medio assegnato che non ha raggiunto i 4/10 (punteggio finale 3,9). Anche questa valutazione gli è valsa il fondo di un’altra classifica. E’ la volta di un sondaggio sui presidenti di regione del Sud pubblicata dal Corriere del Mezzogiorno economia. La classifica è stata redatta con i pareri espressi da imprenditori, rappresentati di categorie produttive, sindacati e presidenti di ordini professionali, ai quali è stato chiesto di assegnare un voto da uno a dieci alle politiche economiche messe in campo dal presidente della propria regione e dal suo governo. Nessuno dei presidenti del Sud ha ottenuto pagelle alte. Però i rappresentati De Luca ed Emiliano risultano in testa alla classifica superando appena la sufficienza. Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, ha totalizzato quasi un sei e mezzo, Michele Emiliano, presidente della puglia, ha racimolato un 6,125. Marco Pittella, Presidente della Basilicata, la sufficienza. Gli altri sei presidenti, tutti giù, con Crocetta in coda al 3,9.
Per quanto riguarda la Sicilia, il quotidiano, nel tentativo di trovare un voto positivo, ha sentito addirittura 15 esponenti del mondo produttivo e professionale contro i dieci interpellati per tutti gli altri a parte la piccola Basilicata. Ma la sufficienza non proprio arrivata da nessuno.
Nessun investimento sulle categorie produttive, diminuita la redditività agricola, nessun rapporto con gli ordini professionali, e poi il giudizio tranciante di Cgil e Uil che parlano di province abolite senza trovare qualcuno che si occupasse ad esempio delle strade provinciali e di politiche fallimentari dall’inizio alla fine. Già nella annuale classifica di gradimento dei presidenti di regione, quella redatta con un sondaggio su base di un campione scientificamente predisposto, Rosario Crocetta risultava in fondo alla graduatoria di gradimento. Questa sondaggio effettuato dal giornale è un risultato di natura diversa.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook