Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

TOLTA LA CENERE, RIAPRE FONTANAROSSA

TOLTA LA CENERE, RIAPRE FONTANAROSSA

le emissioni di cenere dal nuovo cratere di Sud-Est dell'Etna hanno creato disagi nell'aeroporto di Catania. Infatti sono state adottate limitazioni in merito agli arrivi gli. Comunque le partenze sono rimaste invariate. Resta operativo lo scalo di Comiso. Intanto continua l'attività parossistica e stromboliana del vulcano che riversa il magma nella zona desertica della Valle del Bove.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

TOLTA LA CENERE, RIAPRE FONTANAROSSA –

E’ in aumento la nube di materiale piroclastico emesso dal nuovo cratere di Sud-Est.  Dalla sommità del vulcano più grande d’Europa piove la cenere lavica sulla città di Catania, che si riversa anche sui paesi etnei e sui comuni della costa Jonica. Dalla bocca attiva esce un’altissima colonna che provoca la pioggia di cenere. In questo momento sospinta dal vento, soffia in direzione Sud-Est, e la parte più pesante si deposita nelle zone più alte dell’Etna, mentre quella molto sottile si disperde e riesce ad arrivare più a valle.
LIstituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha rilevato una maggiore ampiezza dei tremori nei canali magmatici del vulcano con un aumento dell’attività esplosiva. Anche la lava che fuoriesce scende lentamente verso la valle desertica del Bove. Dall’alba di stamani gli addetti di rampa sono al lavoro a bordo delle spazzatrici per liberare la pista di volo dalle larghe macchie di cenere vulcanica caduta durante la notte che si sono accumulate sulla pista. lo scalo di Comiso in provincia di Ragusa è rimasto aperto. L’altissima colonna di cenere lavica aveva fatto chiudere la notte scorsa lo scalo che è rimasto non operativo fino alle ore 12.
La situazione dello scalo può essere verificata sul sito, aggiornato in tempo reale, www.aeroporto.catania.it, sull’app:CTAairport (http://bit.ly/23cBnhm), su Telegram (servizio di messaggistica istantanea su cui Sac, primo fra gli aeroporti italiani, ha attivato un canale, @aeroportocatania_bot) e sui profili Facebook e Twitter.
Intanto i responsabili dell’aeroporto di Catania hanno riattivato il flusso aereo che avevano chiuso. Nonostante il permanere della fase eruttiva e l’emissione di cenere, la variazione della direzione del vento ha consentito all’Unità di Crisi che si è riunita alle ore 11 la decisione di riaprire l’attività dell’Aeroporto di Catania già dalle ore 11.30. Intanto restano in vigore le limitazioni adottate nello scalo che potranno comportare alcuni disagi e ritardi nei voli che prevedono solo 5 i movimenti all’ora sui velivoli in arrivo. Mentre i decolli rimangono invariati.
Per i disagi dovuti alla chiusura dello scalo catanese in forte ritardo aerei e dirottati su altri aeroporti. Cancellati già quattro in voli in partenza di Ryanair (due per Milano Malpensa e due per Roma Fiumicino) e uno in arrivo (da Bologna). Sono stati dirottati a Comiso due voli Alitalia (provenienti da Milano Linate e Roma Fiumicino), due di Volotea (Venezia e Verona) e tre di Ryanair (Bergamo, Pisa e Milano Malpensa). Dirottati a Palermo, invece, due aerei della Vizz (provenienti da Katowicw e Budapest) uno di AirBerlin (Monaco) e uno della Transavia (Monaco).

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook