Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

MINACCIA DI PUBBLICARE LE SUE FOTO INTIME

MINACCIA DI PUBBLICARE LE SUE FOTO INTIME

Una minorenne catanese di 17 anni minaccia il suicidio. Famiglia allarmata scatta la denuncia. L’incontro virtuale come nella maggior parte dei casi è avvenuto on line. Lui si fa mandare un'immagine spinta e la ricatta per averne delle altre. Ma il padre della ragazza vedendola fortemente turbata si fa raccontare tutto e scatta la denuncia.

 

 

MINACCIA DI PUBBLICARE LE SUE FOTO INTIME –

Il fatto è successo a Catania. Dopo aver stretto amicizia virtuale, lui si è fatto inviare da una minorenne catanese di 17 anni  una foto che la ritraeva in posa intima. Successivamente ha sollecitato la ragazzina a mandargliene altre. Al rifiuto ha minacciato di diffondere lo scatto in suo possesso: “Se me ne mandi altri non lo metto in rete”.
Lei, intimorita, ha interrotto i contatti, scrivendogli che se lui l’avesse fatto lei si sarebbe tolta la vita. Gli investigatori della Polpost catanese hanno immediatamente avviato le indagini, e le ricerche hanno consentito in tempi brevi di identificare l’autore delle minacce. La polizia postale di Catania ha identificato il giovane, un diciannovenne della provincia di Cosenza che è stato denunciato e sottoposto a perquisizione.
la Procura di Catania dopo la denuncia del padre della ragazza ha ricostruito la vicenda. Il genitore si era accorto che qualcosa non andava nel comportamento strano della figlia che era fortemente turbata. E’ riuscito a farsi raccontare cosa le fosse accaduto ed è partita subito la denuncia.

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook