Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

RUBANO VINI E CHIEDONO RISCATTO, 3 FERMI

RUBANO VINI E CHIEDONO RISCATTO, 3 FERMI

Tre persone dopo aver rubato bottiglie di vino pregiato da un ristorante hanno chiesto al titolare un lauto riscatto per la restituzione. I carabinieri hanno effettuato tre arresti.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

RUBANO VINI E CHIEDONO RISCATTO, 3 FERMI –

Taormina (Me). I carabinieri della locale stazione hanno eseguito stamani un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Salvatore Santangelo, 39 anni, Alfio Petralia, 48 anni, e Antonino Nicosia, 26 anni, per furto e tentativo di estorsione.
Gli accertamenti degli investigatori hanno permesso di arrivare ai tre presunti autori del furto di circa 200 bottiglie di vini pregiati nel ristorante di Taormina “Tiramisù”. Il valore complessivo del vino sottratto è stato quantificato in circa 40 mila euro. I ladri durante il colpo avevano distrutto la vetrina posta a protezione di vini, avevano sradicato il sistema d’allarme dal muro e divelto il lucchetto e la porta laterale. Il locale era stato inoltre completamente messo a soqquadro e quasi distrutto.
Successivamente al furto, i furfanti chiesero il pagamento di un riscatto minacciando, in caso contrario, la distruzione dell’intera refurtiva. Ma gli investigatori dei carabinieri dopo la denuncia dei titolari del locale sono riusciti a risalire ai presunti autori della ruberia.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook