Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

EX MOGLIE IN VACANZA, LUI LE FA RIPULIRE LA CASA

EX MOGLIE IN VACANZA, LUI LE FA RIPULIRE LA CASA

Il fatto si riferisce a un furto in appartamento avvenuto nella zona Vulcania a Catania l’anno scorso. Un medico ha assoldato un pregiudicato e due complici per dare una lezione alla ex moglie che si trovava in vacanza.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

EX MOGLIE IN VACANZA, LUI LE FA RIPULIRE LA CASA –

L’arresto si riferisce al furto in appartamento. Infatti nella notte tra il 13 e il 14 novembre dell’anno scorso una signora, proprietaria dell’abitazione in cui è avvenuto il furto, rientrando da un viaggio, ha trovato il proprio appartamento svaligiato dai ladri.
Per questo reato, la polizia di Catania ha arrestato il pregiudicato di 39 anni Luca Nicolosi per il furto in casa di una donna nella zona di Vulcania.
Le modalità con cui i malviventi avevano agito all’interno dell’appartamento hanno destato i primi sospetti. Infatti, i ladri erano andati direttamente a colpo sicuro, nei luoghi dove erano custoditi gli oggetti preziosi e il denaro, senza mettere a soqquadro nulla. Avevano aperto solo un cassetto del comò dove erano custoditi i gioielli e soprattutto la circostanza che la cassaforte non fosse stata forzata ma per aprirla fossero state utilizzate le chiavi che la signora teneva ben nascoste. Tutti questi elementi hanno fatto ritenere che gli autori conoscessero bene le abitudini del proprietario.
Nicolosi e gli altri due complici avendo ricevuto dettagliate informazioni, sono entrati in azione con un preciso copione: due dei malviventi fungevano da palo, l’altro si è arrampicato dall’esterno sino al balcone e dopo aver forzato l’infisso di una camera da letto ha arraffato gioielli e monili in oro, e seimila euro in contanti custodita in cassaforte.
Stretto dall’evidenza dei fatti, Nicolosi alla fine ha confessato e nei confronti dell’ex marito e degli altri esecutori materiali del furto è stato notificato avviso di conclusione indagini per concorso nel medesimo reato.
Nel corso delle indagini e delle intercettazioni, i sospetti degli investigatori hanno trovato riscontro. Dai dati acquisiti è emerso che a commissionare il furto è stato l’ex marito, di professione medico, il quale si era rivolto a professionisti del settore per dare una lezione alla donna.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook