Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

DISABILI GRAVI, LA SICILIA RISCHIA DI PERDERE I FINANZIAMENTI

DISABILI GRAVI, LA SICILIA RISCHIA DI PERDERE I FINANZIAMENTI

Mentre in Sicilia si dà la caccia ai ‘falsi disabili’ fra errori di calcolo e polemiche nel frattempo si rischia di perdere i fondi nazionali.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

DISABILI GRAVI, LA SICILIA RISCHIA DI PERDERE I FINANZIAMENTI –

In merito agli aiuti ai disabili gravi la deputata siciliana 5stelle Giulia Di Vita aveva presentato una interrogazione con risposta con risposta immediata e il sottosegretario al Lavoro e alle Politiche Sociali, Luigi Bobba, ha risposto «Le risorse relative al fondo per le non autosufficienze per il 2016 sono state erogate al termine dell’anno alle sole regioni che hanno presentato la programmazione richiesta; la Sicilia non è tra queste».
La Di Vita facendo riferimento a quanto detto dal sottosegretario spiega: «Le parole di Bobba significano che la Sicilia non ha riscosso i fondi che le erano stati assegnati per il 2016. Si trattava di 32 milioni e 400 mila euro. Soldi che tante famiglie avrebbero potuto impiegare per prestazioni, interventi e servizi assistenziali nell’ambito dei servizi socio-sanitari in favore di persone non autosufficienti e disabili».
Nel corso dell’intervento, il sottosegretario ha anche chiarito il motivo per il quale la Regione siciliana non ha potuto riscuotere i fondi che le erano stati assegnati, così facendo riferimento allo scorso anno. La deputata siciliana afferma che: «Per il 2015 il ministero del Lavoro ha approvato il programma attuativo della Regione siciliana e le ha attribuito 32 milioni 600 mila euro. Tale somma resa disponibile a dicembre 2015 è stata riscossa dalla Regione l’11 dicembre, ad oggi tuttavia non si hanno notizie sulle attività effettivamente realizzate. Mentre in Sicilia i politicanti cercano di farsi propaganda in vista delle imminenti elezioni – continua la De Vita – scoprendo solo adesso lo scandalo dei falsi invalidi, Crocetta ci spieghi invece come la Regione ha speso i fondi assegnati nel 2015 e di cui nemmeno il Ministero ha contezza. Dica soprattutto come abbia fatto a perdere totalmente quelli del 2016. I siciliani disabili e le loro famiglie meritano almeno di sapere la verità sulle cause dei loro diritti negati. Se la Regione non adempie ai suoi compiti e per questo non accede ai fondi poi come può lamentarsi di avere solo 300 euro al mese per disabile?».
In conclusione la Di Vita: «Se la rendicontazione non dovesse essere effettuata, in Sicilia non arriveranno neppure i fondi per il 2017. Bobba ha sottolineato nella sua risposta che per ottenere l’erogazione delle risorse relative al Fondo per le non autosufficienze 2017, le regioni sono tenute a inoltrare al ministero del Lavoro la rendicontazione sulle attività poste in essere con le risorse del 2015”.
A questo punto il Presidente Crocetta è costretto a trovare una soluzione e fare retromarcia sugli attacchi ai sindaci, ai comuni, ai distretti socio sanitari sugli eventuali falsi disabili. I numeri che lui stesso ha comunicato sono errati e deve ammetterlo pubblicamente dopo che 11 sindaci hanno minacciato azioni legali.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook