Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

DURO COLPO ALLA FAMIGLIA MAFIOSA DI ALCAMO

DURO COLPO ALLA FAMIGLIA MAFIOSA DI ALCAMO

Arrestati il boss Ignazio Melodia considerato l'allievo di Messina Denaro con altri cinque uomini d'onore. Secondo gli inquirenti avrebbero condizionato le elezioni comunali e chiesto il pizzo a imprenditori locali.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

DURO COLPO ALLA FAMIGLIA MAFIOSA DI ALCAMO –

Direzione investigativa antimafia di Trapani e polizia hanno effettuato sei arresti nell’ambito di una indagine sulla famiglia mafiosa di Alcamo (Trapani). Sono stati arrestati cinque uomini d’onore e il capo mandamento Ignazio Melodia, 50 anni è stato più volte inquisito per mafia. Lo stesso avrebbe preso il posto dell’anziano padrino alla guida del mandamento ed era stato condannato a 8 anni per mafia nel marzo del 2010. Il gruppo, sarebbe stato affiliato a Cosa nostra dal boss latitante Matteo Messina Denaro.
I reati contestati sono associazione mafiosa, estorsioni a imprenditori e condizionamento delle elezioni comunali di Alcamo sono.
Il padre di Ignazio Melodia, Diego Melodia, detto “consa seggie”, è uno dei capostipiti dell’omonima famiglia mafiosa alcamese, condannato tra l’altro a 17 anni e tre mesi nell’ambito dell’indagine “Cemento libero” che consentì undici arresti e al sequestro di un impianto di produzione di calcestruzzo, la Medi Cementi srl del valore di un milione di euro.

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook