Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

OSPEDALI CATANIA, ALTRA AGGRESSIONE A MEDICO

OSPEDALI CATANIA, ALTRA AGGRESSIONE A MEDICO

Il fatto è successo nel pronto soccorso dell’ospedale Garibaldi di Catania centro. Gli agenti di polizia hanno bloccato il figlio di una paziente in attesa che avrebbe inveito con le mani contro un dottore di turno del reparto.

 

 

OSPEDALI CATANIA, ALTRA AGGRESSIONE A MEDICO –

La vicenda è avvenuta nel pronto soccorso dell’ospedale Garibaldi centro di Catania. Un uomo, 48 anni ha aggredito un medico del reparto. Si tratta del figlio di una paziente in attesa di essere controllata perché stava poco bene e che il Triage (accettazione) le aveva assegnato il codice giallo. Il quarantottenne ha cominciato a contestare i tempi d’attesa e si è scontrato con un medico in servizio, prima verbalmente, e successivamente lo avrebbe colpito con dei pugni.
Il presunto aggressore che avrebbe colpito il è stato bloccato e condotto in Questura dagli agenti della polizia di Stato.
Questa è un’altra aggressione che avviene in un pronto soccorso di un nosocomio di Catania dopo un’altra avvenuta lo scorso 1 gennaio all’ospedale Vittorio Emanuele, dove, secondo l’accusa, fu compiuto un raid punitivo da parte di diverse persone nei confronti di un medico che aveva rifiutato di fornire i dati di una paziente che era stata medicata. La polizia di Stato di Catania è intervenuta immediatamente dopo la segnalazione della zuffa nel pronto soccorso dell’ospedale Garibaldi centro di Catania riuscendo a bloccare l’autore dello spregevole atto.
La Questura aveva da tempo predisposto un piano ad hoc di prevenzione ed evidenzia che il dispositivo di sicurezza, a tutela dei presidi di pronto soccorso ospedalieri, ha funzionato perfettamente. La segnalazione telefonica dell’aggressione è stata effettuata dal pronto soccorso su una linea dedicata ed esclusiva e questo ha consentito alla sala operativa del 113 di inviare immediatamente sul posto il personale di una Volante della polizia di Stato che è arrivata in pochi minuti sul posto, ponendo fine all’aggressione. L’uomo è stato bloccato, identificato e portato negli uffici della Questura per gli accertamenti del caso.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook