CERA NELLE STRADE. DOPO LA FESTA LA PULIZIA

CERA NELLE STRADE. DOPO LA FESTA LA PULIZIA

Sono già al lavoro gli operai addetti alla ripulitura delle strade, già martedì mattina sarà riaperta via Caronda e mercoledì la via Etnea.

 

 

CERA NELLE STRADE. DOPO LA FESTA LA PULIZIA –

Sono cominciate le operazioni di pulitura delle strade della città interessate dal passaggio del fercolo di Sant’Agata. Intanto, il tratto di via Caronda che va dal Borgo a via De Felice è praticamente stato quasi del tutto ripulito. Domani entro le 9 sarà completato e poi, nella tarda mattinata, sarà la Commissione di collaudo costituita da tecnici e da un rappresentante della Polizia Municipale a dare il via libera della completa riapertura dopo un attento sopralluogo.
Dopo il parere positivo della Commissione, via Etnea a causa della pioggia che ha disturbato i lavori, sarà riaperta dopodomani. Su espressa volontà del sindaco Enzo Bianco i lavori, sono stati effettuati con la massima celerità possibile. Per le pulizie sono stati impegnati un centinaio di addetti, operai del Comune, di Ipi e Oikos che hanno in appalto la raccolta dei rifiuti. Sono stati impiegati anche circa quaranta mezzi meccanici (autocompattatori, camion con cassoni scarabili, miniescavatori e piccoli autocarri) che continuano a lavorare incessantemente con dieci squadre di operatori specializzati nella rimozione della cera.
In fase di utilizzo per l’occasione delle lance idrogetto a pressione che consentono di scrostare via cera e segatura. Successivamente sulla zona si passa poi con una speciale macchina con le spazzole d’acciaio che rimuove il tutto. Si lavora anche con torce all’acetilene per sciogliere la cera, un lavoro preventivo quello che in queste ore svolgono le squadre preposte. Dopo aver sciolto il materiale attaccato viene ricoperto di segatura per poi procedere allo spazzamento manuale, o con spazzatrici meccanizzate e aspiranti.
I tecnici hanno spiegato come le nuove tecniche introdotte siano state risolutive nel procedere in maniera più veloce e accurata. Determinante anche il lavoro preparatorio prima dell’inizio della processione erano state sparse lungo il percorso quaranta tonnellate di segatura e, proprio dietro al fercolo, veniva fatta passare immediatamente una spazzatrice per liberare la strada dalla maggior parte di cera depositata sulle strade. Intanto la rimozione dei rifiuti “normali” è stata rapidissima ed è stata effettuata entro le 11.30 di oggi.
Così come effettuato negli anni passati le strade aperte potranno essere percorse da auto, pullman e camion, ma non da mezzi a due ruote ai quali è vietato il transito. Sarà istituito inoltre il limite di velocità di venti chilometri orari.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook