Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

RAPINATORI SERIALI ARRESTATI A MESSINA

RAPINATORI SERIALI ARRESTATI A MESSINA

Cinque i colpi messi a segno nei negozi di Messina di cui uno in pieno giorno. Particolare emerso dalle indagini: i quattro banditi sceglievano il colore degli abiti che il giorno della rapina avrebbe favorito il colpo.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

RAPINATORI SERIALI ARRESTATI A MESSINA  –

La polizia ha arrestato questa mattina una banda di malviventi che avrebbe messo a segno cinque colpi tra settembre e gennaio scorsi, in pieno giorno. Le manette sono scattate per Salvatore Di Paola, 28 anni; Antonino Mangano, 35 anni; Andrea Giacalone, 31 anni e Vincenzo Nunnari, 60 anni. Una quinta persona è latitante e ricercata dalle forze di polizia, per lui una misura cautelare agli arresti domiciliari.
A loro sono stati imputati diversi reati a vario titolo, tra i quali rapina aggravata, detenzione e porto abusivo di arma da fuoco, sequestro di persona, favoreggiamento personale e ricettazione.
I reati commessi riguardano l’assalto in pieno giorno a  una gioielleria del viale San Martino, con un bottino di più di 50.000 euro; una macelleria e un tabacchi, la prima alle 18.50 in corso Cavour, la seconda, venti minuti dopo, in piazza San Clemente con circa 7mila euro racimolati insieme ad altri valori, un portafogli griffato, carte di credito e tagliandi per il parcheggio in città; poi colpo ai danni di un’agenzia assicurativa; infine il colpo che è stato definito più violento ai danni di Messinsaldo, infatti, dopo aver preso il contenuto della cassaforte, circa 900 euro, i dipendenti sono stati minacciati con coltelli, spinti per terra e rapinati di tutto. I malviventi durante le rapine ostentavano un accento straniero. Infatti, in diverse occasioni si sono spacciati per cittadini rumeni.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook