Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

LA POLIZIA RICORDA FILIPPO RACITI

LA POLIZIA RICORDA FILIPPO RACITI

Giovedì 2 febbraio la polizia ricorderà con una serie di iniziative il sostituto commissario, Filippo Raciti, medaglia d’oro al valore civile. Il poliziotto 10 anni fa a seguito degli scontri nel derby Catania-Palermo fu ferito mortalmente.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

LA POLIZIA RICORDA FILIPPO RACITI –

Sono passati 10 anni dal derby maledetto che causò la morte di Filippo Raciti. Giovedì 2 febbraio la polizia ricorderà il sostituto commissario, Medaglia d’oro al valore civile con una serie di iniziative. In mattinata sarà deposta una corona di alloro ai piedi del monumento che si trova nello spiazzo della tribuna vip dello stadio Massimino. Saranno presenti alla cerimonia, oltre ai tanti colleghi della Questura anche una rappresentanza del X Reparto Mobile di Catania. Il reparto già lo scorso anno insieme al personale di altri Reparti Mobile d’Italia si era stretto attorno alla vedova Marisa Grasso per la consegna del casco e della giubba indossata dal marito la sera del 2 febbraio 2007.
Dopo cerimonia, sarà celebrata nella chiesa di San Michele ai Minoriti una messa in suffragio officiata dal cappellano della polizia.
Nella nota che annuncia la commemorazione si legge: “Sarà ancora una volta una occasione per non dimenticare una occasione per ricordare l’attività delle forze dell’ordine a difesa e a tutela dell’ordine pubblico”.
Il ricordo continuerà nel pomeriggio, nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Catania, dove è stato organizzato insieme all’Associazione Libera Impresa un convegno dal titolo In memoria di “Filippo Raciti – dieci anni – vittime della mafia vittime del dovere”. Per l’occasione sarà presente, il questore di Catania, Marcello Cardona, e in rappresentanza del Capo della polizia presenzierà il direttore centrale degli Affari Generali, Filippo Dispensa. il prossimo 17 febbraio in occasione di una cerimonia organizzata a Palazzo degli Elefanti sarà a Catania il capo della polizia, Franco Gabrielli.
Il 2 febbraio, per tutti i poliziotti, per i catanesi, ma anche per la società civile italiana, rappresenta una data che ha segnato uno svolta. Infatti, dopo i tragici fatti del Massimino, furono introdotte le nuove normative in materia di violenza negli stadi. Furono elaborate misure specifiche e sanzioni nei confronti di quanti si dovessero rendere responsabili di azioni violente all’interno degli impianti sportivi.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook