Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

MONREALE, RIACCIUFFATA LA TIGRE BIRICCHINA

MONREALE, RIACCIUFFATA LA TIGRE BIRICCHINA

Il felino era fuggito dal circo. La tigre è stata catturata dai domatori che hanno evitato l'uso del sedativo che ne avrebbe messo a rischio la sopravvivenza.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

MONREALE, RIACCIUFFATA LA TIGRE BIRICCHINA –

L’animale è già tornato nello zoo del circo. Gli operatori convenuti per l’occasione hanno preferito utilizzare una gabbia fornita dal Circo Svezia visto che la tigre del Bengala era in un luogo recintato. La tecnica per catturare la tigre fuggita stamane dal tendone a Monreale è stata utilizzata con successo dai domatori e dalle forze dell’ordine. Si è preferito usare questo sistema, piuttosto che sparare una siringa con il sedativo, operazione che avrebbe creato dei rischi seri alla sopravvivenza dell’animale.
Mentre il felino era libero, alcuni passanti avevano fatto in modo che la tigre entrasse nella proprietà della fabbrica di ceramiche Ferreri, in una zona recintata. Dove in un secondo tempo erano arrivate le squadre speciali dei carabinieri per neutralizzare eventuali movimenti pericolosi dell’animale. Intanto, nella zona il traffico è andato in tilt. Da segnalare una moltitudine di curiosi si sono accalcati nella zona dove si erano posizionati i tiratori scelti della forestale che dovevano sparare le dosi di sedativo per poter addormentare la tigre e riportarla a casa.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook