Archiviato in | Spettacolo, Teatro

DE SIO ALLO STABILE CONVINCE LA PLATEA

DE SIO ALLO STABILE CONVINCE LA PLATEA

A fine spettacolo, tra i molti applausi, ci si rende conto del grande talento drammaturgico di Annibale Ruccello, la cui scomparsa, oltre 30 anni fa, in un incidente automobilistico, è stata una delle più gravi del panorama culturale italiano. Alcuni spettatori hanno visto più repliche, per meglio apprezzare la magistrale interpretazione della De Sio.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

DE SIO ALLO STABILE CONVINCE LA PLATEA –

“Non l’ho fatto apposta. Non so neanche io come è potuto succedere”, dice una madre che ha pugnalato i suoi bimbi nel sonno. Accade la notte del 28 luglio, dopo una giornata afosa e interminabile del Sud. Sembra cronaca, ma è la trama del dramma teatrale in scena al Teatro Stabile, “Notturno di donna con ospiti” con una convincente Giuliana De Sio nei panni della protagonista, Adriana, una casalinga di periferia (quella più estrema ed isolata, che è quasi campagna) sposata ad un metronotte, che non è né meglio né peggio di un qualsiasi marito. La giovane sposa, che è incinta del terzo figlio, sogna di passare con la famigliola una giornata al mare, oppure al centro commerciale. Per lei, che vive giornate senza alcun diversivo come in una prigione, anche andare a fare una visita al padre defunto, al cimitero, è una forma di distrazione. Una vita normale quella di Adriana, tracciata dal drammaturgo Annibale Ruccello (1956-1986) che spiega tanta cronaca nera, fin dalla prima messinscena, nel 1983.
La De Sio, che ha recitato per centinaia di volte in napoletano i lunghi monologhi, non mostra alcuna stanchezza ma anzi, diretta da Enrico Maria Lamanna, dà una interpretazione magistrale di una Medea moderna. In scena anche Gino Curcione, Rosaria De Cicco, Andrea De Venuti, Francesco Di Leva, Mimmo Esposito e Luigi Iacuzio.
A fine spettacolo, tra i molti applausi, ci si rende conto del grande talento drammaturgico di Annibale Ruccello, la cui scomparsa, oltre 30 anni fa, in un incidente automobilistico, è stata una delle più gravi del panorama culturale italiano.
Alcuni spettatori hanno visto più repliche, per meglio apprezzare la magistrale interpretazione della De Sio. “Sono stata già tre volte a vedere lo spettacolo  e oggi ci torno per la quarta- mi dice una signora –. La protagonista, Giuliana De Sio, mi ha riconosciuta in platea e mi ha lanciato di una rosa rossa in dono. Che attrice! Andate a vederla! ”.

Francesca Lo Faro

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook