Archiviato in | Musica, Spettacolo

PALCOSCENICO PER LA CITTÀ AL TEATRO SANGIORGI

PALCOSCENICO PER LA CITTÀ AL TEATRO SANGIORGI

“Un palcoscenico per la città”, s'intitola così questo variegato cartellone di spettacoli che, dal 17 gennaio all’11 giugno, si terranno al Teatro Sangiorgi di Catania.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

PALCOSCENICO PER LA CITTÀ AL TEATRO SANGIORGI –

Nel foyer del Teatro Massimo Bellini si è tenuta la conferenza stampa di presentazione di: “Un palcoscenico per la città”. S’intitola così questo variegato cartellone di spettacoli che, dal 17 gennaio all’11 giugno, si terranno al Teatro Sangiorgi di Catania. Il sindaco Enzo Bianco nella doppia veste di Sindaco e presidente del Cda del Bellini ha parlato ripetutamente di fare “squadra” considerando che al tavolo della rassegna erano presenti tutte le figure preposte all’organizzazione della cultura catanese metropolitana: l’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo Anthony Barbagallo, il sovrintendente del Teatro Bellini Roberto Grossi e il direttore artistico del Bellini Francesco Nicolosi. Il primo cittadino ha dichiarato: «Il Teatro Sangiorgi ritorna così finalmente alla funzione e al ruolo che ha avuto per buona parte del Novecento, quando era sede privilegiata di intrattenimento variegato e vivace aggregazione».  Anche l’assessore Barbagallo ha ribadito: «Lo storico teatro si apre agli artisti isolani, a partire dall’inaugurazione con la Federazione delle Bande Siciliane». Il sovrintendente Grossi ha spiegato: «Allestiamo al Sangiorgi una stagione che ha come filo conduttore principale il coinvolgimento, in partnership con il Teatro Bellini, di alcuni degli operatori più importanti della città di Catania, e del suo comprensorio metropolitano, nel campo dello spettacolo dal vivo». Così il direttore artistico del Teatro Massimo Bellini, Nicolosi, ha riassunto l’importanza della sinergia stretta con associazioni e istituzioni. Si parte il 17 gennaio con un concerto della Fe.Ba.Si (Federazione Bandistica Siciliana), orchestra di fiati formata dai migliori allievi provenienti da tutte le province della Sicilia, diretta dal maestro Alfio Zito. Il 22 gennaio la serata si accenderà di colore ispanico con l’Ensemble Flamenco Guadalmedina. L’8 febbraio un omaggio a Paolo Tosti e alle sue inimitabili romanze da salotto, il 12 febbraio la HJO Jazz Orchestra & Alberto Asero, il 24 febbraio “La famiglia canterina”, commedia musicale con le Sorelle Marinetti, Francesca Nerozzi, Jacopo Bruno e il Trio jazz dell’Orchestra Maniscalchi in collaborazione con The Singing Family; il 26 febbraio il tributo ai Genesis. A marzo si parte il primo del mese con il Bellini Jazz Combo, il 5 marzo “Note da Oscar, Musica e Cinema” con proiezioni video; il 29 marzo gli standard dell’Italian Brass Band.  Il 9 aprile la voce di Rita Botto e i Dounia in “Catania risuona”; il 19 aprile (con replica il 20) “Tutta un’altra storia”, tributo ad Angelo D’Arrigo, opera in un atto per attori e marionette di Nino Bellia con i Pupi Siciliani della Marionettistica Fratelli Napoli e le musiche originali eseguite dal vivo da I Lautari; il 29 aprile “Fiabe in musica” con due titoli entrambi su testo di Lilli Ugolini: “La cicala e la formica”, musica di Carlo Minuta, e “Capitan Domitilla e l’albero dei sogni”, musica di Giovanni Ferrauto. Il 5 maggio l’Orchestra barocca dell’Istituto Musicale Vincenzo Bellini, il 13 maggio l’Orchestra giovanile dello stesso Istituto; il 31 maggio “L’amante burlato”, intermezzo di Paolo Altieri, compositore del 700 napoletano vissuto e morto a Noto. Il 2 giugno il citato “U diavulu ’e Sant’Antonio” di Pietrangelo Buttafuoco, musiche originali e regia di Mario Incudine, con la partecipazione di Antonio Vasta; infine l’11 giugno si chiude con “Summertime e la voce classica del Jazz” con il Rosalba Bentivoglio Quintet.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook