Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

SCONTRO MORTALE A PALERMO, MUORE MINORENNE

SCONTRO MORTALE A PALERMO, MUORE MINORENNE

Incidente mortale la notte del 6 gennaio, in via Villagrazia, nei pressi del viale Regione Siciliana. E’ deceduto il giovane ricoverato al Civico di Palermo.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

SCONTRO MORTALE A PALERMO, MUORE MINORENNE –

Ha perso la vita in un incidente stradale, Silvio Signorelli, 17 anni. E’ deceduto nel reparto della seconda rianimazione dell’ospedale Civico di Palermo. Il ragazzo ha impattato con il suo scooter contro un veicolo, guidato da un uomo, nei pressi del civico 22 di via Villagrazia, nei pressi del viale Regione Siciliana. L’impatto è stato violentissimo, il giovane sarebbe stato sbalzato dal suo motociclo urtando violentemente il capo. Il ragazzo è stato subito soccorso dal personale del 118, che lo hanno trasportato, urgentemente al nosocomio della città. Signorelli, è stato ricoverato nel reparto di seconda rianimazione, in prognosi riservata. Le sue condizioni sono apparse subito molto gravi, ma la situazione è precipitata sabato,  quando il suo quadro clinico è peggiorato ulteriormente. Ieri sera il decesso. I genitori hanno accordato l’espianto degli organi, che è stato eseguito durante la notte.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook