Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

TRAGICO VOLO DA UN VIADOTTO SULLA CATANIA-PALERMO

TRAGICO VOLO DA UN VIADOTTO SULLA CATANIA-PALERMO

Incidente mortale sull’Autostrada Catania-Palermo dove ha perso la vita un uomo che viaggiava a bordo di un furgone delle Poste. Il mezzo ha sbandato ed è uscito fuori strada precipitando giù dal viadotto Calderai a pochi chilometri dall‘area di servizio Sacchitello.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

TRAGICO VOLO DA UN VIADOTTO SULLA CATANIA-PALERMO –

Incidente mortale stamane all’alba sull’autostrada Catania-Palermo. Il veicolo, per cause ancora da accertare, è precipitato dal viadotto Calderai a pochi chilometri dall‘area di servizio Sacchitello. Angelo Severino, 55 anni, di Catania era alla guida del mezzo, quando, a un certo punto del percorso qualcosa non ha funzionato, forse un malore o un colpo di sonno, il veicolo è uscito fuori strada urtando il guard-rail di protezione che non ha retto l’impatto facendo precipitare il furgone nel vuoto. Poi l’impatto al suolo. Per il conducente non c’è stato nulla da fare, è morto sul colpo. Oltre ai primi soccorsi, sul posto è intervenuta la polstrada che sta svolgendo le verifiche necessarie per appurare la dinamica dell’incidente e accertare eventuali responsabilità.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook