Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

BUFERA DI NEVE SULL’ETNA, EOLIE ISOLATE

BUFERA DI NEVE SULL’ETNA, EOLIE ISOLATE

In Sicilia repentino abbassamento delle temperature. Mare grosso e forte vento gelido, sospesi i collegamenti con isole Eolie. Si registrano disagi anche a Ustica. I meteorologi prevedono che la situazione possa migliorare a fine anno.

 

 

BUFERA DI NEVE SULL’ETNA, EOLIE ISOLATE –

Brusco abbassamento delle colonnine dei termometri, le temperature sono in forte calo al Sud. I tecnici del tempo prevedono che il freddo rigido permarrà per le prossime 48 ore. Sull’Etna è bufera e la neve cade anche a bassa quota, gelo nei centri abitati alle pendici del vulcano. In Sicilia, rispetto alla settimana di Natale, il quadro meteorologico è cambiato repentinamente. E’ arrivata l’aria fredda portata dall’anticiclone del nord che si è concentrata soprattutto su Balcani, Egeo e versante Adriatico-Ionico.
Intanto, stamane il forte vento e il mare mosso hanno fermato la motonave ‘Antonello da Messina’ della Siremar che ogni giorno collega Palermo con l’isola di Ustica.
Le Eolie sono isolate a causa delle forti raffiche di vento proveniente da tramontana che ha anche raggiunto i 50 chilometri orari.
A Lipari mareggiate soprattutto nelle borgate di Acquacalda e Canneto, dove l’acqua ha invaso le strade. Forti ondate determinate dal mare grosso si sono infrante nella zona di San Gaetano dove di recente sono stati spesi oltre 2 milioni di euro per proteggere con una barriera di massi le case: senza risultati.
Alcune imbarcazioni sono state danneggiate e lungo le strade il mare ha trascinato sabbia e terriccio. Fermi nel porto aliscafi e traghetti a causa del mare forza 6-7. Un guasto del dissalatore ha complicato i momenti di emergenza e i serbatoi di acqua dolce sono rimasti per ora a secco. A Lipari l’unica zona dove è distribuita l’acqua è Quattropani che dispone di una discreta riserva idrica.
Secondo i meteorologi nelle prossime ore al Sud e medio adriatico vi sarà variabilità con fenomeni irregolari nevicate a quote basse fino a 300/400m. Le regioni che risentono della variazione repentina del tempo sono Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, dorsale campana, Calabria e Sicilia settentrionale. Nelle altre località giornate stabili e soleggiate, durante le ore notturne il clima resta freddo. In previsione un ulteriore calo temperature, specie al Sud e versanti orientali. Venti con raffiche di oltre 60-70km/h di grecale che acuisce il freddo.
La situazione dovrebbe durare per i prossimi due giorni e pare che a Capodanno dovrebbe migliorare. – Gli specialisti del tempo prevedono per venerdì aria fredda che spirerà permanentemente sull’Italia del Sud con veve in collina. Pressione in aumento e condizioni meteo più stabili e soleggiate nel weekend di Capodanno. Bel tempo quasi ovunque, salvo isolati piovaschi e le temperature saranno in lieve ripresa secondo la media stagionale. Dal 2 gennaio vi sarà un probabile e veloce passaggio di perturbazione con maggiori effetti al Centrosud, specie tirreniche. La situazione metereologica e la sua evoluzione sarà gradualmente confermata.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook