Archiviato in | Politica, Politica Regionale

ARS: ESERCIZIO PROVVISORIO IN AULA, PRECARI IN ATTESA

ARS: ESERCIZIO PROVVISORIO IN AULA, PRECARI IN ATTESA

Avvio della discussione in aula, oggi emendamenti su precari ed esercizio provvisorio in scadenza. Se non si dovesse arrivare a conclusione, si prevede una lunga notte a Palazzo dei Normanni.

 

 

ARS: ESERCIZIO PROVVISORIO IN AULA, PRECARI IN ATTESA –

Oggi discussione su emendamenti al ddl precari in mattinata, poi nel primo pomeriggio l’esercizio provvisorio, alle 16 per l’avvio della discussione sull’articolato. Si accorciano sempre più i tempi per la scadenza. Si procede di rinvio in rinvio e si prevede che nel percorso vi sia l’approvazione dei documenti necessari ad evitare il blocco della spesa regionale e il salvataggio dei precari che non pare sia così perfetto.
Ieri L’assemblea non è riuscita a rispettare i tempi che si era prefissata rinviando a oggi. Molto stretto e difficoltoso il tentativo di recuperare tempo il termine per gli emendamenti che potrebbe mettere a rischio l’intera procedura d’aula tant’è che i parlamentari del movimento 5 stelle hanno cercato di rinviare ad oggi la discussione generale.
Il percorso è tutt’altro che semplice e dovrà essere spedito per evitare disastri visto che l’avvio della discussione sull’articolato oggi pomeriggio lascia poco spazio a procedure e discussioni. Comunque in caso di emergenza, all’Ars, si pensa alla procedura del così detto blocco degli orologi ovvero la prosecuzione della seduta del 31 dicembre anche il primo di gennaio per una approvazione estrema: ma questa manovra farebbe lavorare i deputati anche a Capodanno. Intanto, restano, di fatto, 3 giorni e mezzo fino a sabato 31 dicembre.

 

 

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook