Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

COLDIRETTI: 6MLD DI REGALI, IN CALO ACQUISTI

COLDIRETTI: 6MLD DI REGALI, IN CALO ACQUISTI

Un’analisi della Coldiretti/Ixè ha reso noto che sono stati spesi sei miliardi per i doni di Natale. Inoltre la stessa indica che il 14% gli italiani non hanno ricevuto neanche un regalo.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

COLDIRETTI: 6MLD DI REGALI, IN CALO ACQUISTI –

Gli italiani che questo Natale 2016 non hanno ricevuto alcun dono risultano essere il 14 per cento. Complice la crisi, i tagli alle pensioni e l’abbandono da parte degli anziani del loro stato sociale, ma incide anche l’indifferenza crescente di una società che tende a uniformarsi al resto d’Europa nel lasciare soli i non più giovani.
Un’analisi della Coldiretti/Ixè ha reso noto che sono stati spesi sei miliardi per i doni di Natale. Inoltre la stessa indica che il 14% gli italiani non hanno ricevuto neanche un regalo. Dai dati dello studio emerge che lo shopping di Natale per il 49% degli italiani è costato davvero poco ovvero tra i 10 ed i 100 euro, mentre il 27% tra i 100 ed i 200 euro e solo il 16% tra i 200 e i mille euro ma qualcuno anche speso di più.
La Coldiretti sottolinea nella nota che non sempre però le scelte hanno incontrato le attese, infatti, oltre della metà degli italiani (55%) voleva trovare sotto l’albero qualcosa che gli servisse, mentre quelli che hanno rimandato di acquistare qualcosa di utile a cui non aveva pensato prima sono il 26%. Solo il 19% si sono potuti permettere un regalo sfizioso che non si poteva permettere. In quasi quattro famiglie su dieci (39%) sotto l’albero hanno trovato spazio i tradizionali cesti con i prodotti enogastronomici tipici, già confezionati o fai da te, da consumare nei pranzi e cenoni delle feste insieme a parenti e amici.
Secondo l’indagine della Coldiretti, tra le novità sono stati inseriti i prodotti solidali provenienti dalle zone terremotate anche grazie alle numerose iniziative promosse in tutta Italia.
Tra i regali preferiti i libri, tecnologia, abbigliamento, prodotti di bellezza e l’enogastronomia, anche per l’affermarsi di uno stile di vita attento alla riscoperta della tradizione a tavola che si esprime con la preparazione fai da te di ricette personali per serate speciali o con omaggi per gli amici che ricordano i sapori e i profumi della tradizione del territorio.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook