Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

SEQUESTRO MILIONARIO A NARCOTRAFFICANTE PALERMITANO

SEQUESTRO MILIONARIO A NARCOTRAFFICANTE PALERMITANO

I sigilli sono apposti a una villa nel territorio di Misilmeri in provincia di Palermo. Inoltre sono stati sequestrati: numerosi appezzamenti di terreno nella medesima zona; un’impresa individuale di vendita di prodotti ortofrutticoli, alimentari e bibite; numerosi veicoli e macchine agricole, nonché i saldi attivi di tutti i conti correnti intestati all’indagato e ai suoi familiari.

 

 

SEQUESTRO MILIONARIO A NARCOTRAFFICANTE PALERMITANO –

Si chiama Antonino Francesco Fumuso, 49 anni il presunto narcotrafficante al quale la Polizia di Stato ha sequestrato beni per un milione di euro. Il provvedimento è stato emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Palermo su proposta del questore Guido Longo.
I sigilli sono apposti a una villa nel territorio di Misilmeri in provincia di Palermo. Inoltre sono stati sequestrati: numerosi appezzamenti di terreno nella medesima zona; un’impresa individuale di vendita di prodotti ortofrutticoli, alimentari e bibite; numerosi veicoli e macchine agricole, nonché i saldi attivi di tutti i conti correnti intestati all’indagato e ai suoi familiari.
Francesco Antonino Fumoso risulta essere associato a diverse inchieste sulla gestione di traffici di cocaina e hashish, rivendute nella zona di Misilmeri e Villabate in provincia di Palermo. Inoltre, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo in particolare gli ha contestato, in concorso con altri soggetti, l’acquisto di 420 chili di hashish, ritirati in Emilia Romagna e sequestrati il 31 luglio 2013.
La Squadra Mobile di Palermo Il 12 luglio di quest’anno nel corso dell’operazione “Tiro Mancino”, ha arrestato Fumuso per traffico di droga insieme al figlio Antonino e ad alcuni familiari.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook