Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

ASSALTATO FURGONE PORTAVALORI, FERITO RAPINATORE

ASSALTATO FURGONE PORTAVALORI, FERITO RAPINATORE

Il colpo è stato effettuato davanti alla Banca Sella in viale Lazio a Palermo. Quando il commando è entrato in azione, la guardia giurata ha reagito sparando alcuni colpi di pistola. Uno dei banditi è stato ferito, gli altri due si sono dileguati.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

ASSALTATO FURGONE PORTAVALORI, FERITO RAPINATORE –

L’assalto è stato messo in atto a Palermo. Questa mattina, durante l’aggressione uno dei componenti del commando è stato ferito. Quest’ultimo potrebbe essere un minorenne che assieme ad altri due componenti della banda hanno tentato il colpo a un furgone portavalori che stava depositando denaro in un’agenzia della Banca Sella, in viale Lazio.
Il rapinatore è stato raggiunto da alcuni colpi sparati da una guardia giurata che ha reagito contro la banda i cui componenti erano armati di pistola. Speronato dall’auto della guardia giurata durante le fasi concitate dell’assalto, uno degli assalitori è stato catturato, dopo avere abbandonato un motociclo. Gli altri due sono riusciti a fuggire a piedi.
Nel corso delle ricerche dei fuggitivi gli agenti di polizia sono riusciti a recuperare una pistola abbandonata dal gruppo di malavitosi sul marciapiede davanti alla scuola elementare Tomaselli in via Abruzzi. Le ricerche da parte di polizia e carabinieri sono in corso.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook