Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

GESTIVA DAL CARCERE IL TRAFFICO DI DROGA

GESTIVA DAL CARCERE IL TRAFFICO DI DROGA

Ergastolano impartiva dal carcere ordini attraverso i così detti pizzini: sedici arresti. Il gruppo criminale finanziava lo smercio di droga con furti e rapine e poi rifornire i mercati di tutta la Sicilia.

 

 

GESTIVA DAL CARCERE IL TRAFFICO DI DROGA –

Blitz dei carabinieri del Comando provinciale di Catania. Stamane all’alba circa 100 militari dell’arma hanno eseguito un provvedimento cautelare emesso dal gip su richiesta della Procura etnea.  L’operazione è stata denominata ‘Baly’ durante la quale sono state fermate 16 persone ritenute responsabili di traffico di cocaina e marijuana.
Lo smercio delle sostanze stupefacenti aveva come paravento un’attività commerciale dell’hinterland catanese e gli indagati pianificavano furti e rapine per finanziare l’acquisto di grosse partite di droga necessarie anche per rifornire il mercato di altre province dell’Isola.carabinieri_auto
I comandi al gruppo criminale venivano impartiti per mezzo dei cosiddetti ‘pizzini’ provenienti dal carcere da parte di un detenuto condannato all’ergastolo per gravi reati, all’interno dei quali vi erano scritte le direttive da eseguire.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook