Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

REGIONE STANZIA 40 MILIONI PER IL MALTEMPO – I COMUNI COINVOLTI

REGIONE STANZIA 40 MILIONI PER IL MALTEMPO – I COMUNI COINVOLTI

La Regione Siciliana delibera lo stato di calamità per le cinque province coinvolte nei nubifragi di qualche giorno fa.

 

 

REGIONE STANZIA 40 MILIONI PER IL MALTEMPO – I COMUNI COINVOLTI –

La giunta regionale, su proposta della protezione civile, ha deliberato la dichiarazione di stato calamità per i comuni colpiti dai nubifragi che hanno flagellato la Sicilia il 19, 24 e 25 novembre nelle province di Agrigento, Catania, Caltanissetta, Messina e Palermo.
Per fronteggiare i primi danni strutturali sono stati stanziati 40 milioni di euro sul Poc. Approvato inoltre un emendamento che inserisce 4 milioni e 100 mila euro nella manovra finanziaria, per le spese più immediate.
Dopo il censimento in corso da parte della protezione civile, con un’ulteriore deliberazione, saranno quantificati i danni alle attività produttive, ai privati, alle produzioni agricole e alle strutture pubbliche, che in atto sembrano ingenti.
Lo stato di calamità è stato proclamato per i comuni:
in provincia di Agrigento: Bivona, Burgio, Caltabellotta, Calamonaci, Cianciana, Realmonte, Ribera, Sambuca di Sicilia, Santo Stefano di Quisquina, Sciacca;
in provincia di Catania, Calatabiano;maltempo_sicilia_ponte_crollato_fiume_verdura
in provincia di Palermo: Campofelice di Roccella, Campofelice di Fitalia, Castronovo di Sicilia, Mezzojuso, Montemaggiore Belsito, Lercara Friddi;
in provincia di Messina: oltre al capoluogo, Antillo, Barcellona Pozzo di Gotto, Casalvecchio Siculo, Castelmola, Forza d’Agrò, Francavilla di Sicilia, Furci Siculo, Gaggi, Gallodoro, Giardini Naxos, Letojanni, Monforte San Giorgio, Mojo Alcantara, Motta Camastra, Nizza di Sicilia, Pace del Mela, Pagliara, Rometta, Savoca, Sant’Alessio Siculo, San Filippo del Mela, Santa Lucia del Mela, Santa Teresa Riva, Saponara, Taormina, Villafranca Sicula.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook