Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

POLIZIA SEQUESTRA VASTA SERRA DI CANNABIS

POLIZIA SEQUESTRA VASTA SERRA DI CANNABIS

Sequestrate nelle campagne di Acate 7.200 piante per un peso di quattro tonnellate e mezzo. In manette un pregiudicato di 57 anni.

 

 

POLIZIA SEQUESTRA VASTA SERRA DI CANNABIS –

Questa mattina alle prime luci dell’alba nella campagne di Acate (Ragusa) la Polizia di Stato, ha arrestato un uomo di 57 anni, Giovanni Rubbino, sorpreso mentre curava una coltivazione di marijuana. Gli agenti dei commissariati di polizia di Vittoria e Niscemi hanno effettuato un’operazione durante la quale hanno sequestrato una serra, in una azienda agricola di contrada Dirillo che era stata presa in affitto e i cui titolari erano all’oscuro della coltivazione della droga.  Il vivaio era dotato di impianti di videosorveglianza e la coltura era programmata mediante le più aggiornate tecniche agronomiche nascosta da due filari di piante di pomodori. Il terreno è di oltre 5mila metri quadrati con 7.200 piante di Cannabis del tipo ‘skunk’. Le piante pesavano circa 4 tonnellate e mezzo. Il terreno e la coltivazione sono stati sequestrati. Campioni della piante saranno inviati ai laboratori dell’Asp di Ragusa per le analisi quantitative e qualitative della droga. Secondo una prima stima la marijuana, una volta essiccata, avrebbe operazione_antidroga_serra_acateprodotto circa 1.500 chilogrammi di droga da commercializzare e che al dettaglio avrebbe potuto fruttare oltre 1milione di euro.
Su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica di Ragusa, Francesco Riccio, Rubbino è stato tradotto nel carcere di Ragusa.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook