Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

MORTE CANZONIERI, SI CERCA L’ASSASSINO

MORTE CANZONIERI, SI CERCA L’ASSASSINO

Dopo aver effettuato l'autopsia che attestava la morte per asfissia vi sono dei sospetti che la 39enne ragusana potrebbe essere stata strangolata. Intanto nella sua abitazione non vi sono segni di effrazione. La Procura iblea ha aperto un fascicolo contro ignoti. Venerdì si prevede il rientro in Italia della salma.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

MORTE CANZONIERI, SI CERCA L’ASSASSINO –

Pamela Canzonieri, la ragusana trovata morta giovedì scorso nella sua abitazione a Morro de Sao Paolo, a sud di Bahia potrebbe essere stata uccisa. Gli inquirenti brasiliani avrebbero già identificato alcuni sospetti per l’omicidio. Le indagini sono in fase avanzata ha rivelato ai giornalisti il commissario titolare dell’inchiesta il quale ha anche detto che ulteriori dettagli non sono stati forniti per non ostacolare il lavoro degli investigatori.
Dai risultati dell’autopsia la trentanovenne è stata strangolata. Il portavoce della polizia ha precisato che il decesso è stato provocato da asfissia e che lo strangolamento è stato compiuto con le mani. Sempre il commissario ha detto: “Sappiamo che è stata sorpresa in casa e che non ci sono segni di effrazione”.
La donna si trovava da più di un mese in Brasile e da cinque anni vi trascorreva i mesi estivi. Da quel che si sa la Canzonieri risiedeva nel quartiere di Mangaba a San Paolo dove si trovava da più di un mese dove qualce giorno fa è stata trovata morta dalla polizia. Gli agenti avevano saputo della morte informati da una telefonata anonima e dalla denuncia di alcuni amici della donna. I lividi sul corpo avevano subito fatto pensare a un’aggressione, anche se non c’erano state conferme ufficiali. Ora le prime rivelazioni degli investigatori della polizia locale. canzonieri
Dopo che è stato effettuato l’esame autoptico i familiari di Pamela attraverso un loro amico sul posto hanno espletato tutte le pratiche burocratiche e il rientro della salma è previsto per venerdì prossimo. Intanto, anche il procuratore di Ragusa Carmelo Petralia ha deciso di aprire un fascicolo contro ignoti.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook