Archiviato in | Politica, Politica Regionale

SCOMPARE DALL’ARS IL GRUPPO UDC SICILIA

SCOMPARE DALL’ARS IL GRUPPO UDC SICILIA

Dopo le dimissioni di Giampiero D’Alia dall’Udc avvenuta nei giorni scorsi, i deputati regionali che rappresentavano il partito in seno all’Assemblea Regionale Siciliana hanno formato un nuovo gruppo parlamentare denominato "Centristi democratici".

Print Friendly, PDF & Email

 

 

SCOMPARE DALL’ARS IL GRUPPO UDC SICILIA –

L’Udc di Lorenzo Cesa dunque non è più rappresentata nel governo di Rosario Crocetta. Infatti, i deputati regionali che formavano il gruppo di Cesa hanno lasciato il partito votando all’unanimità il cambio di denominazione del gruppo parlamentare in “Centristi per la Sicilia”. Quindi, il gruppo Udc scompare dall’Assemblea Regionale Siciliana.
La decisione è stata presa nel corso di una riunione a Palazzo dei Normanni, alla presenza di Gianpiero D’Alia, che si è dimesso dall’Udc nei giorni scorsi, e degli assessori regionali Giovanni Pistorio e Gianluca Micciché”.
Fausto Raciti, segretario regionale del Pd in Sicilia ha salutato l’ingresso della nuova formazione politica dichiarando: “La nascitadalia_intervista del gruppo ‘Centristi per la Sicilia’ all’Ars rappresenta una importante novità politica nel panorama regionale e nazionale. Ai parlamentari regionali che hanno dato vita a questa nuova esperienza vanno i mie auguri di ‘buon lavoro’, nella certezza della continuità del nostro percorso di collaborazione”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook