Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

TESTATE AL VIGILE CHE LO AVEVA MULTATO

TESTATE AL VIGILE CHE LO AVEVA MULTATO

Un venticinquenne maestro di arti marziali con la sua auto sorpassa irregolarmente la coda e nota l'agente che segna la targa. Si ferma e lo schiaffeggia. Ammanettato, assale anche un altro poliziotto municipale e lo manda in ospedale.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

TESTATE AL VIGILE CHE LO AVEVA MULTATO –

E’ accaduto due giorni fa a Catania, in via Citelli, ma la notizia è stata resa nota oggi. Un giovane istruttore di arti marziali di Catania si trovava in coda con la sua auto in città. A un certo punto scavalca la fila di vetture sorpassando irregolarmente. Il vigile lo scorge e annota il numero di targa. Il conducente della vettura appena ha visto l’agente della polizia municipale che prendeva il numero della targa, ha posteggiato il mezzo ed è tornato indietro a piedi e poi dopo un alterco lo ha schiaffeggiato. Una volta ammanettato, in auto ha preso a testate anche un altro agente, che ha dovuto sottoporsi a una Tac al pronto soccorso. Guarirà inpolizia_municipale_ct_auto dieci giorni. Il giovane istruttore S. A. 25 anni, invece è stato denunciato.
Anche un ispettore della polizia municipale annonaria, il 26 ottobre scorso nel corso di un’operazione anticontraffazione nella zona del corso Sicilia era stato aggredito da un venditore abusivo extracomunitario, poi fuggito.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook