Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

MACELLAZIONE CLANDESTINA FERMATA A BELPASSO

MACELLAZIONE CLANDESTINA FERMATA A BELPASSO

Polizia sequestra un allevamento di bestiame abusivo. Il titolare è stato indagato anche per maltrattamento di animali. Chiuso anche esercizio commerciale adibito a macelleria.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

MACELLAZIONE CLANDESTINA FERMATA A BELPASSO –

Gli agenti della squadra mobile di Catania durante un controllo effettuato, hanno individuato a Belpasso in provincia di Catania un allevamento di bestiame con annesso un esercizio commerciale adibito a macelleria. Nel corso delle verifiche eseguite all’interno della stalla, dove vi erano diversi bovini, i poliziotti hanno notato alcune tracce di sangue che lasciavano ritenere che all’interno fosse avvenuta la macellazione di animali. Inoltre, annesso alla struttura è stato trovato un caseggiato dove era stata realizzata una cella frigorifera all’interno della quale erano conservate carni di bovino appese che risultavano appena macellate. Le carni macellazione_fermata_belpassoconservate clandestinamente sono state sequestrate unitamente al materiale utilizzato per la macellazione. I bovini trovati all’interno dell’azienda sono stati anch’essi sequestrati mentre il titolare dell’azienda è stato indagato per i reati di macellazione clandestina e maltrattamento di animali.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook