Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

BONIFICA MINIERA PASQUASIA, BLITZ DEI CARABINIERI

BONIFICA MINIERA PASQUASIA, BLITZ DEI CARABINIERI

Operazione dei carabinieri di Enna che hanno notificato mandati di custodia cautelare a imprenditori, professionisti e funzionari pubblici tra la Sicilia e la Lombardia. L’accusa agli indagati perché avrebbero tentato di assicurarsi illecitamente l'appalto di 8 milioni di euro per il risanamento del sito minerario che si trova in provincia di Enna. Emersi collegamenti degli indagati con la mafia locale.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

BONIFICA MINIERA PASQUASIA, BLITZ DEI CARABINIERI –

I carabinieri di Enna sono al lavoro per eseguire ordini di custodia cautelare in Sicilia e Lombardia. Le misure sono state emanate nei confronti di imprenditori, professionisti e funzionari pubblici, che avrebbero tentato di accaparrarsi indebitamente l’appalto che ammonta a 8 milioni di euro per la bonifica del sito minerario di Pasquasia che si trova in provincia di Enna.
Gli indagati sono accusati dei reati di smaltimento di rifiuti tossici, peculato e varie ipotesi di falso, ad alcuni anche il concorsopasquasia_miniera_ esterno in associazione mafiosa, per avere agevolato “cosa nostra”, grazie all’assunzione pilotata di lavoratori, o favorendo l’impiego di ditte colluse con la mafia.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook