Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

OPERAZIONE COYOTE, POLIZIA ARRESTA 14 PREGIUDICATI

OPERAZIONE COYOTE, POLIZIA ARRESTA 14 PREGIUDICATI

Maxi blitz della polizia di stato arrestati numerosi pregiudicati di Mazara del Vallo, Castelvetrano e Palermo. Sono tutti ritenuti responsabili di diverse rapine a mano armata ai danni di banche e gioiellerie commesse in provincia di Trapani e ad Ascoli Piceno tra gennaio e febbraio 2016.

 

 

OPERAZIONE COYOTE, POLIZIA ARRESTA 14 PREGIUDICATI –

Blitz della Polizia di Trapani in esecuzione 14 misure cautelari, disposte dal Gip del Tribunale di Marsala Annalisa Amato.  Sono in corso anche numerose perquisizioni delegate dal Pm titolare dell’indagine, il sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Marsala Anna Sessa. L’operazione denominata in codice “Coyote” riguarda l’arresto di numerosi pregiudicati di Mazara del Vallo, Castelvetrano e Palermo. Sono impegnati gli agenti del Commissariato di Mazara del Vallo, in collaborazione con quello della Squadra Mobile di Trapani, del Reparto Prevenzione Crimine di Palermo e unità Cinofile. Tra i reati contestati aglipolizia_notte indagati, alcuni dei quali già detenuti per altri reati, vi sono una serie di rapine a mano armata compiute a istituti di credito e gioiellerie, commesse in provincia di Trapani e ad Ascoli Piceno tra gennaio e febbraio 2016.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook