Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

INDAGATI A LENTINI SINDACO ED EX SINDACO PER ACQUA NON POTABILE

INDAGATI A LENTINI SINDACO ED EX SINDACO PER ACQUA NON POTABILE

Saverio Bosco e Alfio Mangiameli rispettivamente sindaco ed ex sindaco di Lentini, paese in provincia di Siracusa, hanno ricevuto un avviso di garanzia riguardante l'inchiesta sulla sorgente Paradiso che rifornisce il centro storico. La rete idrica in questione è stata sequestrata.

 

 

INDAGATI A LENTINI SINDACO ED EX SINDACO PER ACQUA NON POTABILE –

Lentini. L’accusa è omissione in atti d’ufficio, l’avviso di garanzia è stato notificato al sindaco di Lentini Saverio Bosco e al suo predecessore Alfio Mangiameli. Il provvedimento, emesso dal Giudice per le indagini preliminari di Siracusa, Giuseppe Tripi, su richiesta del sostituto procuratore Tommaso Pagano, dispone il sequestro della rete idrica comunale: la sorgente Paradiso, il pozzo Crocifisso e i serbatoi Cozzonetto e Crocifisso. L’inchiesta riguarda la vicenda della presunta non potabilità dell’acqua della sorgente Paradiso che rifornisce il centro storico e i quartieri Soprafiera, Quartarari, San Paolo e zone limitrofe.
Bosco è stato eletto alle scorse amministrative, mentre Mangiameli è rimasto in carica per due mandati consecutivi dal 2006 fino aqua3allo scorso mese di giugno. Le indagini riguardano il periodo che si articola da giugno 2014 a oggi, precisamente dalla data in cui la gestione del servizio idrico passò nuovamente nelle competenze del Comune di Lentini dopo il fallimento della Sai8.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook