Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

ANCORA CARCERE PER FABRIZIO CORONA

ANCORA CARCERE PER FABRIZIO CORONA

Nei giorni scorsi sono stati sequestrati all'ex fotografo catanese e all'assistente Francesca Persi 1,7 milioni di euro e sono stati accusati di intestazione fittizia di beni.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

ANCORA CARCERE PER FABRIZIO CORONA –

Ancora guai per Fabrizio Corona che ritorna in carcere. Nei giorni scorsi la squadra mobile di Milano ha arrestato l’ex fotografo catanese e Francesca Persi, titolare dell’Atena, agenzia che si occupa di eventi e promozioni. L’accusa formulata nei loro confronti è intestazione fittizia di beni in relazione a 1,7 milioni di euro trovati nell’abitazione della Persi e sequestrati.
Per Corona scatta l’aggravante di aver commesso il fatto durante l’affidamento in prova ai servizi sociali. Il procuratore aggiunto della Dda Ilda Boccassini e il pm Paolo Storari, che hanno chiesto e ottenuto l’arresto, hanno contestato all’ex agente fotografico lacorona_fabrizio2 “professionalità nel reato”, prevista nell’articolo 105 codice penale. Intanto, Giovanna Di Rosa, magistrato di sorveglianza ha sospeso l’affidamento in prova per Corona.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook